La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » A RUBANO COMANDANO I BELLUNESI

A RUBANO COMANDANO I BELLUNESI

24 Novembre 2013. Finalmente al via la nuova stagione di atletica del CSI e si parte in grande stile con la prima prova regionale di corsa campestre organizzata presso il Seminario Minore di Padova in quel di Rubano, con la presenza di ben 903 iscritti che in alcune gare, come quella degli amatori A, B e veterani hanno offerto un colpo d’occhio davvero importante essendo ben 171 i partenti.

Dopo le abbondanti piogge del sabato era inevitabile ritrovare un compagno di avventure che aveva caratterizzato anche la prova nazionale di Acqui Terme, ovvero il fango, con cui hanno avuto a che fare tutti gli atleti fin dall’inizio della manifestazione ma che non ha impedito lo svolgimento di tutte le gare.

Il percorso si presentava quasi completamente pianeggiante con una sola lieve asperità a circa 500 metri dalla conclusione; ampia partenza in rettilineo e quindi uno sviluppo abbastanza vario con molte curve, ma anche bei rettilinei come quello finale, che ha visto molti atleti lottare e sprintare per recuperare posizioni.

Peccato per l’area riservata alle società che ormai sono praticamente tutte dotate di gazebo e teli protettivi, che si trovava a discreta distanza dal campo di gara ed in alcuni casi fuori dalla portata dell’impianto di amplificazione, essenziale per capire eventuali variazioni di gara o anticipi/ritardi.

Organizzazione comunque molto efficiente con Protezione Civile e corpo di Polizia Locale a vigilare l’ingresso alla struttura ed i parcheggi ed un’area ristoro ben fornita con un buono consegnato a tutti gli atleti che concludevano le gare e che potevano rifocillarsi presso un ampio stand gestito dal gruppo alpini.

Ottimo come sempre il lavoro dei giudici, aiutati comunque anche dai chip, oramai di uso comune in gare di questo tipo, con i quali si sono potute stilare le classifiche individuali in tempi molto brevi.

E buona anche la partecipazione degli atleti Union a questo primo appuntamento con ben 74 atleti che hanno gareggiato ed hanno consentito alla società di cogliere un buon quarto posto dietro alle inarrivabili società bellunesi Castionese e Trichiana La Piave che evidentemente hanno un grande vantaggio a far allenare i propri atleti su e giù per i monti dotandoli di una grande resistenza; e poi il solito Dueville che si piazza buon terzo.

Tornando in casa Union possiamo dire che ci sono dei validi motivi di soddisfazione a partire dalla buona partecipazione, dalla presenza di quasi tutti gli allenatori ad incitare e consigliare i ragazzi e dal fatto che a parte le categorie amatori A femminile, veterani femminile e veterani maschile, tutte le altre sono state presenti alla partenza con una punta di ben 11 atleti della categoria ragazzi, ma in genere tutte le categorie giovanili hanno visto un buon numero di iscritti, il che fa ben sperare in ottica campionato prvinciale ove sappiamo bene quanto conti una presenza massiccia per fare punteggio.

Da segnalare anche la massiccia presenza di amatori A e B maschili che hanno colorato la loro gara, tra i quali Massimiliano Cattani che ha corso con un bel fiocco rosa attaccato sulla schiena per festeggiare la recente nascita della quartogenita Adele, festeggiando assieme ai tanti amici di Creazzo e non il lieto evento.

Per quanto riguarda le prestazioni individuali dobbiamo levare il cappello di fronte alle ragazze della categoria Junior che si sono piazzate in 4 nei primi 11 posti della classifica, con Erica Dal Passo Carabelli a brillare con un bel terzo posto e migliore risultato di giornata per i creatini, segno di una condizione fisica già buona, seguita da Emilia Teresa Lewartowska sesta, Chiara Donadello settima e Chiara Casarotto undicesima. Ottima partenza anche per Lucrezia Palma che giunge quarta nelle cadette e continuando al femminile segnaliamo la bella performace di Anita Francis che giunge nona nelle ragazze ed è solo al primo anno di categoria, passando poi per Capitanio Annie che nelle esordienti si piazza dodicesima.

Al maschile fa da faro a tutti gli atleti il neo presidente Fabrizio Micheletto che ottiene il settimo posto negli amatori A e sempre al maschile buon esordio di Sean Rampazzo nei cadetti, che dopo gli innumerevoli successi nei ragazzi deve ora fare un po’ di gavetta e si piazza al dodicesimo posto; chiudiamo con Francesco Palma che chiude undicesimo negli amatori B.

Bravi poi tutti gli altri che con il loro contributo hanno permesso alla società di fregiarsi del quarto posto di giornata con un occhio di riguardo a tutti gli atleti alla loro prima esperienza atletica; per loro l’augurio che non solo sia stata una positiva trasferta, ma che sia anche motivo di “contagio” per gli assenti che ci auguriamo di vedere gareggiare già nella prossima prova, la prima provinciale prevista a Tezze sul Brenta il 15 dicembre.