La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » PER UN PELO

PER UN PELO

DSC_6807Comincia con il brivido il nuovo anno per l’Atletica Union Creazzo alla campestre di Trissino che si è svolta domenica 18 Gennaio; brivido causato dall’Atletica Valchiampo che sta davvero crescendo con continuità e proprio nel primo appuntamento dell’anno con le campestri CSI va ad insidiare la compagine Union giungendo nella classifica generale al terzo posto, ma a sole 11 lunghezze di distanza da Creazzo.

Dueville con suoi 1285 punti di giornata guarda tutti dall’alto, mentre Union Creazzo a 948 e Valchiampo a 937 stanno dando vita ad una sfida interessante che vale davvero la pena di seguire.

Certo c’è da dire che in casa Union è mancato più di qualche pezzo da 90 nelle gare, ma come ben sappiamo che fanno i punti sono i presenti e quindi la classifica di giornata parla chiaro.

Per quanto riguarda il percorso di gara abbiamo avuto ben 2 protagonisti: le curve ed il fango, mix che ha reso davvero impegnativa la corsa per tutti, a partire dai concorrenti dei cross lunghi, primi a correre, che hanno trovato il terreno bagnato dalla bruma del mattino oltre che già notevolmente appesantito dalle piogge del venerdi notte, e per fortuna che durante giornata il sole è tornato a splendere contribuendo ad asciugare in parte il terreno.

Molte si diceva le curve che hanno costretto gli atleti a tanti cambi di ritmo oltre che ad avere molta attenzione in quanto la notevole presenza di fango provocava diversi scivoloni, cosa che si è ripercossa sui tempi di gara che si sono allungati durante la giornata.

Per fortuna le premiazioni della varie categorie sono iniziate ben prima della fine delle gare contribuendo così a recuperare molto del tempo perduto e quindi l’orario di chiusura è stato ampiamente rispettato.

Buona come sempre l’organizzazione dell’Atletica Trissino, con la bella sorpresa delle frittele, cotte all’istante, che hanno deliziato molti giovani e non.

Per quanto riguarda i risultati, partendo dai più giovani dobbiamo annotare il secondo posto di Anita Francis nelle ragazze che, abituata a vincere nel cross provinciale si è trovata questa volta di fronte ad una forte avversaria con la quale ha ingaggiato un bel duello fin dai primi metri di gara dovendo però arrendersi nel finale; buona anche la prova di Annie Capitanio giunta decima; nei ragazzi si fa strada Giulio Abeci che giunge al sesto posto dimostrando una buona continuità di gara, con Alberto Verza al decimo posto in costante miglioramento.

Nelle cadette segnaliamo la bella prestazione di Caterina Urbani che gestisce perfettamente la gara e recupera molte posizioni fino a giungere ad un ottimo terzo posto mostrando un pregevole stato di forma, seguita da Chiara Alba Munari settima e Leila Cattani decima; nei cadetti Sean Rampazzo, in stato di salute precario, riesce a stare con i primi solo per parte della gara e giunge sesto.

Le allieve hanno una protagonista che non perde un colpo, ovvero la nostra Lucrezia Palma che al momento ha vinto tutte le prove del circuito ed anche in questa controlla le avversarie per il primo giro, sbaglia una curva a metà del secondo perdendo una cinquantina di metri, recupera e vince in scioltezza; anche Rebecca Lonedo nelle junior non perde un colpo e vince con un buon margine sulle avversarie, mentre nei pari età maschi segnaliamo l’arrivo di Chepil Artem che si presenta subito con un bel secondo posto di categoria con Giovanni Segato quarto.

Nelle senior Anna Peretti si piazza ottima terza, mentre Sara Zerbinati nelle amatori A ottiene un probante secondo posto.

Al maschile da segnalare negli amatori A l’abbonamento al podio del presidente Fabrizio Micheletto che sale ancora una volta sul gradino più basso dello stesso in una gara sempre tirata con Edgardo Confessa ottavo all’esordio stagionale nelle gare CSI e quindo il sempre presente Giovanni Giacomazzi che nei veterani guadagna la quarta posizione.

Finiamo con il cross corto con la bella vittoria di Francesco Palma nei master in una gara condotta in testa dall’inizio alla fine e con una sola insidia portata da un vecchio amico degli spazi verdi.

Prossimo appuntamento a Montecchio Prtecalcino l’8 febbraio.