La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » PRIMA CAMPESTRE CSI: NOVITA’ E COSTANTI

PRIMA CAMPESTRE CSI: NOVITA’ E COSTANTI

DSC_5681Nasce nel segno dellà novità l’ennesima stagione agonistica del CSI di Vicenza con una campestre nuova di zecca che si è svolta Domenica 16 Novembre nel paese di Sarcedo, a pochi passi da Thiene, nel parco della villa Ca’ Dotta, vicino al centro paesano ed organizzata dal Montecchio Precalcino in collaborazione con la Sarcedo Atletica Dilettantistica che quindi riceve il suo battesimo ufficiale essendo questa una nuova società che si affaccia al panorama atletico vicentino.

E la risposta delle compagini CSI provinciali è arrivata come al solito in grande stile, con una ottima partecipazione, nonostante le piogge del sabato avessero preoccupato non poco, ma il tiepido sole della domenica ha per fortuna salvato la festa permettendo lo svolgimento della manifestazione.

Il centro di Sarcedo è situato in collina e così il parco della villa che ha ospitato le gare, perciò il percorso della campestre è risultato altamente tecnico con delle difficoltà di notevole livello che hanno messo a dura prova le abilità dei partecipanti; una partenza in piano faceva da prologo ad una discesa in contropendenza a cui subito seguiva una salitella abbordabile ed un curvone che introduceva alla parte bassa del percorso in cui ci si “buttava” su una discesa davvero ripida, quindi un altro ampio curvone ed il ritorno verso l’arrivo con una salita difficilissima.

Il fango in alcuni punti, in particolare all’inizio del discesone ha inoltre accentuato le difficoltà del percorso constringendo i giudici a modificare saggiamente le distanze di una buona parte delle gare e ad evitare alla categoria ragazzi, i cui atleti non possono utilizzare le scarpe chiodate, la parte più difficile del tracciato.

Utile anche la presenza di giudici ed organizzatori nei punti topici il che ha sicuramente evitato ulteriori problemi anche se più di qualche scivolone, per fortuna senza conseguenze è toccato a più di qualche atleta.

Ma veniamo alle costanti che ormai da alcuni anni caratterizzano le manifestazioni provinciali CSI e prima fra tutte è la notevole presenza di atleti, oltre 500, soprattutto nelle categorie giovanili che con la loro grinta hanno animato sicuramente la giornata; l’altra costante è l’affermazione del Dueville che con 1317 punti fa subito vedere la propria forza; e costante è anche il secondo posto dell’Atletica Union Creazzo a 1041 punti con la sorpresa Atletica Valchiampo che si riaffaccia sul podio e va ad insidiare Creazzo con ben 990 punti ed un vigore ritrovato dopo anni passati nell’oblio.

Le altre società sono ben staccate, ma la stagione è appena cominciata ed i conti si faranno alla fine.

Per quanto riguarda gli atleti Union dobbiamo con piacere annotare la buona presenza alla “prima” con ben 69 atleti al via con il grande onore di avere schierata nel cross senior femminile con la maglia dell’Union Creazzo niente popò di meno che Federica Del Buono, atleta di grande spessore internazionale, accolta con grande piacere da tutta la squadra.

Molti i podi conquistati dagli atleti creatini: partendo dai giovani subito in evidenza abbiamo Anita Francis che parte in quarta e vince la gara delle ragazze con una condotta di gara imperiosa mettendo da subito in chiaro che in questa stagione avrà molto da dire; nelle cadette buona la gara di Camilla Citarella che arriva ottima terza con al seguito Lucrezia Gardini quarta e Leila Cattani settima, segno di una buona qualità di squadra che speriamo riceva conferme nei prossimi eventi.

Nei cadetti si fa rivedere Sean Rampazzo che conduce la gara fin da subito e viene beffato solamente negli ultimi metri dall’atleta del Valdagno che ha avuto uno spunto finale più brillante.

Nella categoria allieve vittoria in solitudine per Lucrezia Palma che compie un primo giro in scioltezza e nel secondo affonda il colpo distanziando le avversarie con facilità; a seguire il cross assoluto in cui nelle junior torna a brillare la stella di Rebecca Lonedo che vince e condivide la festa Union con Cristina Mietto che giunge terza; quindi le senior con la nostra Federica Del Buono che si accontenta della seconda posizione lasciando ad un’ottima Gloria Tessaro del Dueville la soddisfazione della vittoria. Nella categoria Amatori A femminile un vero trionfo targato Union Creazzo con Sara e Michela Zerbinati prima e seconda e Landini Sandra quarta; ma non sono solo le donne a brillare perche negli amatori A il presidente Fabrizio Micheletto giunge ottimo terzo, negli amatori B l’inossidabile Francesco Palma lo imita e nei veterani Giovanni Giacomazzi si piazza secondo.

Infine il cross corto in cui nei master Andrea Peloso si piazza al terzo posto.

Tutto sommato un ottimo inizio di stagione per la compagine creatina che ora affila le armi per il primo appuntamento regionale a Belluno che vale già come primo step per la partecipazione alle gare nazionali di Marzo 2015.