La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » FINALE SCONTATO

FINALE SCONTATO

A Valdagno il 21 settembre scorso si è chiusa la stagione dell’atletica su pista del CSI con l’ultima prova provinciale in cui è stata eletta la società regina della stagione e sono state assegnate le maglie ai campioni provinciali su pista.

Non molta per la verità la partecipazione con i punteggi della classifica finale praticamente dimezzati rispetto agli standard, nonostante un pomeriggio sufficientemente assolato e caldo, ma si sa che il mese di settembre è un po’ così sebbene si possa considarare a tutti gli effetti un mese ancora di carattere estivo e quindi pienamente adatto alle gare su pista.

Per quanto riguarda gli atleti Union, la scarsa partecipazione non ha compromesso i risultati, soprattutto dal punto di vista tecnico, con più di qualche record societario abbattutto, soprattutto dai giovani, cosa che fa ben sperare per la prossima stagione.

Partendo dalle corse segnaliamo la vittoria di Erica Carabelli nei 3000 Junior con 13’53”2, il terzo posto di Giovanni Segato nei 1500 allievi in 5’25”2, la grande vittoria in solitaria di Sean Rampazzo che rifila ben 13” al secondo in classifica e con 3’04”6 realizza anche il record sociale.

Fabrizio Micheletto ed Alex Mazzi dettano legge negli 800 amatori A in una gara praticamente a due, con il gruppetto inseguitore a 10” e sono primo e secondo rispettivamente in 2’16”0 e 2’16”9.

Ottima anche Anita Francis che con 2’00”8 giunge seconda nei 600 esordienti, salutando la categoria con il nuovo record sociale; la attemdiamo protagonista nella categoria ragazze con la grinta che l’ha sempre contraddistinta nelle gare.

Chiudiamo le gare in linea con le signore delle categorie amatori A e B che si sono ben comportate a partire da Nadia Gaspari e Maria Cecchinato nei 100 amatori A seconda e terza in 16”4 e 18”9, per finire con Dina Bevilacqua, vincente nelle amatori B in 18”1.

Nei lanci da registrare la bordata record di Anita Francis nel peso esordienti che vince con la misura di 8,69, così come da record sociale è il lancio a metri 48,42 di Giovanni Di Iorio nel vortex ragazzi che gli vale un ottimo secondo posto.

Anche nel peso senior registriamo la vittoria di Carlo Capitanio che domina incontrastato con la misura di metri 9,46 e poi due secondi posti negli amatori A e B ad opera rispettivamente di Eddy Zanettin con 8,58 e Paolo Pellizzari con 8,07.

Infine i salti in cui l’unico podio è quello raggiunto da Lavinia Capozzi nel triplo allieve con metri 8,34, per la gioia del padre Sergio, impegnato nella stessa gara e quasi alla stessa ora alla finale nazionale dei campionati di società master che si sono svolti a Montecassiano, vicino a Macerata; con Sergio e quindi assenti giustificati anche Francesco Palma e Massimiliano Cattani che hanno difeso con grinta i colori vicentini nella manifestazione che assegnava lo scudetto alle società master d’Italia.

La classifica di giornata ha visto la vittoria dell’Atletica Dueville che con 712 punti mette in riga l’Union Creazzo, seconda a 595 punti e terza la società di casa, il Valdagno a 417 punti, per una classifica finale che vede il Dueville trionfatore con un margine che si può a ragione definire abissale nei confronti di Creazzo che al momento non può fare altro che restare a guardare la strapotenza dell’armata duevillese pensando a possibili strategie per poter in futuro tenere il passo anche se sappiamo già che uno dei punti che devono essere valutati riguarda la partecipazione degli atleti alle gare, sia alle campestri che a quelle su pista.

Chiudiamo con l’assegnazione delle maglie dei campioni provinciali su pista che ha visto nelle categorie giovanili un solo titolo ottenuto da Sean Rampazzo nei ragazzi, seguito di Giovanni Di Iorio.

Molto meglio le categorie assolute con Carlo Capitanio vincitore nei senior, Massimiliano Cattani negli amatori A, seguito da Fabrizio Micheletto secondo e nelle categorie amatori A e B femminili l’exploit di Nadia Gaspari e Dina Bevilacqua a dimostrazione della felice scelta societaria nata da un’idea di Barbara Lah che ha portato in pista con ottimi risultati quelle che possiamo definire le “signore” dell’altletica.

Ed ora l’inizio della preparazione per poi ripartire a fine novenbre con una nuova appassionante stagione di atletica.