La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » DOPPIO FORLIN E CHE RECORD NEI 200!

DOPPIO FORLIN E CHE RECORD NEI 200!

E’ la pista di Tezze sul Brenta dove si consuma l’ultimo atto del circuito provinciale csi su pista; una domenica soleggiata e discretamente calda, ma fortunatamente con una leggera brezza che ha di sicuro aiutato.

Organizzazione in pompa magna, con la presenza di sindaco, assessore allo sport e consiglieri comunali a testimoniare l’attenzione che l’amministrazione vuole dare alle strutture sportive con il proposito di trovare i mezzi finanziari per rinnovare gli impianti, tema che di fatto è all’ordine del giorno di molti comuni e speriamo che per più di qualcuno i risultati possano essere positivi nei prossimi anni, così da avere delle strutture nuovamente adeguate considerato il crescendo dei numeri dei praticanti attività sportive.

Nel frattempo si corre, si salta e si lancia con immutato entusiasmo ed in casa Union alcuni risultati sono stati davvero eccellenti a partire dal doppio record sociale targato Sebastiano Forlin che nella categoria ragazzi sta riscrivendo gara per gara la storia della sua categoria. Questa volta tocca ai 60 ostacoli dove il giovane atleta vince la gara con il tempo record di 9”8 e quindi il salto in lungo con il balzo record a metri 4,71 che vale il doppio oro di giornata.

Accompagnano Sebastiano in questa festa dei record anche Elena Santorini che si impone nei 200 metri con un sontuoso 25”1, tempo di assoluto valore per la categoria junior a dimostrazione del suo ottimo stato di forma e quindi l’eccellente 23”8 nei 200 metri amatoriB di Simone Zarantonello che certifica il suo ritorno ad altissimo livello.

Ma non è finita con i record perché anche Lorena Zolla nelle amatoriB è della partita nei 1500 metri con un 5’36”6 che le vale la seconda piazza.

E questa è solo la punta dell’iceberg del movimento creatino che da sempre vanta anche un sacco di altri atleti che pur non scrivendo il proprio nome nell’albo dei record contribuiscono a fare della società una delle più rinomate nel circuito con il loro entusiasmo e la loro costante presenza.

Ma andiamo con ordine con la velocità ed i 200 metri che a fine mattinata, oltre ai record hanno visto in pista anche Elena Barbieri nelle amatoriA che si afferma con 32”9; quindi Massimiliano Cattani buon secondo negli amatoriB con un soddisfacente 25”9 e Stefano Santorini che tenta di imitare la figlia Elena ed è quarto nei veterani in 30”6.

Mezzofondo veloce con Elisa Furlani che nelle cadette coglie la terza piazza in 3’29”4 nei 1000 metri; al maschile meglio ancora con Alberto Ferrarin che giunge secondo in 3’07”5 dopo un’accesa lotta nel finale di gara e quindi Giacomo Angeleri che è quarto in 3’15”0.

Ancora dai 1500 metri al maschile arriva un podio grazie a Luca Rampazzo che è secondo dopo un’intensa gara in 4’39”6, mentre al femminile ci pensano Sara Alba nelle allieve, terza in 5’34”0, quindi Sara Zerbinati che vince nelle amatoriA in 5’32”3 e nelle amatoriB Michela Zerbinati fa da degna compagna a Lorena Zolla arrivando al quarto posto in 6’36”4.

Dai salti arriva la certezza del ritorno di Enrico Sartori che nel lungo amatoriB piazza un balzo a metri 5,13 che gli frutta la seconda piazza come secondo è Nicola Cosaro negli amatoriA con la misura di 4,13.

Nel getto del peso segnaliamo la nona posizione di Simone Roberto Palamara tra gli esordienti con metri 8,08; quindi Nicolò Rossi fra i cadetti sempre nono con metri 6,86

Sempre dal getto del peso arrivano i podi per Elisabetta Maran che in attesa di poter di nuovo correre, con metri 6,30 è terza fra le senior accompagnata da Alessia Grignolo, quarta con 6,23; quindi Lara Vencato fra le amatoriB è seconda con metri 6,53 e Dina Bevilacqua con metri 6,79 si inserisce pure lei nell’albo dei record nelle veterane.

Ancora dai lanci arriva un podio con il terzo posto di Giulio Caoduro negli allievi con la misura di metri 21,08 ed è sempre terzo Matteo Neffat negli junior con un lancio a metri 32,44.

Chiudiamo i lanci con il vortex ragazze che vede Giada Lo Grande all’ottavo posto con un bel lancio a metri 24,68.

Infine una citazione alle staffette esordienti; la 4×50 metri che come in un bel gioco mette insieme tutti a recitare con impegno la loro parte; un bel momento che rappresenta di fatto l’unica gara di squadra che si svolge nei campi di atletica.

In 38”0 la staffetta Union mista composta da Palamara, Pasetto, Stella e Floric arriva al traguardo sana e salva e partecipa alla festa collettiva di metà mattina con tanto di applausi e tifo che sanno trasmettere sempre grande entusiasmo.