La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » A PIENI GIRI

A PIENI GIRI

La gara regionale di Ponzano Veneto chiude ormai da alcuni anni il circuito delle gare regionali ed è di fatto l’ultimo appello per chi, in vista delle gare nazionali vuole provare a cogliere l’ultima chance per poter partecipare all’evento conclusivo dell’annata CSI.

Così, il campo di atletica della ridente località trevigiana ha ospitato tantissimi atleti che nella calda giornata estiva del 30 giugno hanno dato sfogo alle loro ultime energie prima delle ferie.

Il rodato programma di gare è stato completato verso la metà del pomeriggio con le staffette svedesi, unico punto dolente della cosa visto che nel programma ufficiale sembravano apparire soltanto quelle giovanili, cosa che più di qualche società aveva capito, ma in realtà sono state corse anche le assolute; così anche l’Union Creazzo, vittima di questa ambiguità non ha schierato le proprie formazioni assolute: peccato.

La classifica generale, sommata con quella di Tezze sul Brenta sorride questa volta al Colli Berici che ha meritatamente conquistato il gradino più alto del podio con un punteggio molto elevato grazie sicuramente anche al nuovo sistema di punteggi che premia in maniera più che evidente le categorie giovanili e le assolute fino ai senior ed in particolare, visti i numeri dei partecipanti, allievi e junior; speriamo che questo vantaggio porti anche un maggior numero di partecipanti in queste categorie che sono effettivamente quelle in cui si subisce la maggior perdita di atleti.

L’Union Creazzo non resta comunque alla porta ed è ottima seconda seguita dal Dueville e bisogna addirittura scendere al sesto posto per trovane una società non vicentina, la padovana Atletica Brentella, con le bellunesi nella top ten rappresentate dalla sola Polisportiva Santa Giustina con la Castionese, vincitrice della tornata invernale addirittura ultima.

Bene Leonardo Scotuzzi nei 100 allievi, secondo in 11”9 ed anche Leila Cattani nelle junior, sempre seconda in 12”9; quindi Sara Zerbinati nelle amatori A vince in 15”3 e Lucia Pigato nelle veterane è seconda in 18”1.

Bella gara quella dei 300 metri cadette con Elena Santorini protagonista e seconda con il nuovo record sociale di 43”6; nei 400 metri junior Chinedu Agu è anch’esso autore di una gara d’attacco con un 100 metri finale davvero notevole che gli vale un altro secondo posto in 53”7; negli amatori A è Cristiano Spiller ad affrontare il giro di pista con il terzo posto in 1’00”1, mentre negli amatori B altra splendida gara con protagonista Massimiliano Cattani che lotta fino all’ultimo metro ma è secondo in 57”2.

Da citare l’ottavo posto di un volitivo Alberto Ferrarin nei 600 metri ragazzi in 2’00”5 e la seconda vittoria di giornata di Sara Zerbinati che si aggiudica gli 800 metri amatori A in 2’38”4 con Silvia Perinti al quarto posto in 3’14”2; nelle amatori B non si ferma la corsa di Lorena Zolla nel ritoccare i record sociali e con 2’47”3 è ottima seconda.

Ancora sorrisi dal mezzofondo ragazze con Sara Alba quinta nei 1000 metri in 3’46”1 e la bella accoppiata Giada Baldan ed Angelica Maran nelle cadette con quarta e quinta piazza in 3’33”9 e 3’41”6 sempre nei 1000 metri.

I 1500 metri amatori A sono territorio di caccia di Alex Mazzi che non tradisce mai le aspettative dei tifosi con gare sempre tirate ed avvincenti che anche in questo caso hanno dato il loro frutto con il secondo posto in 4’39”6 e Cristiano Spiller a seguire in 4’54”8; infine la ciliegina sulla torta che Davide Fanton provvede a procurare nei 2000 metri cadetti con una bella vittoria in 7’07”9.

Nei salti sono quinto e sesto Giancarlo Faggionato ed Alberto Ferrarin nel lungo ragazzi con metri 3,72 e 3,68, quindi Dina Bevilacqua è terza nelle amatori B con metri 3,64 e Lucia Pigato è all’ennesimo record sociale nelle veterane con metri 3,02 ed oro di giornata; salto triplo allieve con protagonista Letizia Parlato che è terza con metri 9,45.

Il salto in alto amatori è da sempre territorio di caccia per i creatini; ne sono dimostrazione il secondo posto di Giovanni Alba negli A con 1,45 e l’ennesima vittoria per Enrico Sartori nei B con metri 1,55.

Nel getto del peso allievi sorride Daniel Legumi che è terzo con metri 9,49 mentre Giulio Marchetto coglie la quarta piazza fra i senior con metri 8,53 e sono bravi pure Enrico Sartori e Massimiliano Cattani negli amatori B, capaci della quinta e sesta posizione con metri 9,00 e 8,75.

Ancora lanci e tanto argento per gli atleti Union; apre Leila Cattani nel disco junior con metri 20,01 accompagnata dal quarto posto di Alessia Grignolo con metri 18,29, poi Michele Sartori nei pari età maschi e sempre secondo con metri 23,11 e pure Sergio Capozzi nei veterani con metri 27,30.

Ed infine le staffette svedesi con la sola giovanile femminile a rappresentare i colori di Creazzo con un terzo posto in 2’47”1 che ha visto in campo Elena Ferrarin nella frazione dei 100 metri, quindi Sara Alba nei 200, Giada Baldan nei 300 ed una scatenata Elena Santorini nei 400 metri, capace di un formidabile recupero che ha così premiato tutte le ragazze che con grande grinta hanno affrontato la loro prova.

Ora i mesi estivi sono cruciali per preparare bene la trasferta nazionale di Pescara che attende gli atleti di tutta Italia nel consueto confronto che segna la fine della stagione atletica e che tanto fascino esercita e tanta emozione dà a chi vi partecipa.

E come ormai tradizione anche l’Union Creazzo è della partita con tanti atleti che non solo per merito delle loro prestazioni, ma anche con il loro impegno e partecipazione avranno meritato un posto fra i concorrenti delle gare nazionali.