La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » ULTIMA CHANCE

ULTIMA CHANCE

Il programma delle gare su pista di quest’anno vede la prova di Creazzo come ultima del circuito provinciale; peccato perché sono state effettuate solamente tre prove su pista, nonostante il numero di piste e di società accreditate non sia indifferente e solo Dueville, che ha addirittura organizzato 2 appuntamenti e Creazzo, con tanto di cappello a Tezze sul Brenta che ha organizzato una prova regionale, si sono rese disponibili all’organizzazione di appuntamenti della stagione estiva. Ci auguriamo che questo momento di crisi sia solamente di passaggio e che la ricchezza sportiva che il comitato di Vicenza possiede possa nuovamente esprimersi ai livelli a cui è abituata.

Nel frattempo ci godiamo lo splendido sole che ha illuminato la pista di Creazzo, rattoppata per l’occasione (chi si ricorda gli ammaloramenti dello scorso anno!) e teatro delle innumerevoli gare che hanno animato la mattinata sportiva del 9 Giugno scorso con la solita importante partecipazione sia di giovani che di meno giovani cha ha come sempre arricchito di agonismo il polisportivo comunale.

La rodata macchina organizzativa ha così lavorato a pieni giri, eccettuata la solita problematica legata alle classifiche, tormentone di questo anno sportivo, che speriamo possa essere risolta il più presto possibile.

Ed ora, con l’ordine dettato dalle classifiche andiamo a sviscerare i risultati che hanno dato lustro agli atleti creatini.

Ed iniziamo subito con la vittoria di Paolo Astegno nel lancio del disco senior con metri 25,64 a cui fa eco il quarto posto di Giulio Marchetto con metri 22,83.

In ordine successivo le gare ad ostacoli che hanno visto primeggiare nelle ragazze Diletta De Cao che nei 60 metri ad ostacoli si aggiudica la vittoria in 10”4; buona la prova dei nostri anche nella pari categoria al maschile con Alberto Zonta quinto in 10”5 e Giancarlo Faggionato settimo in 11”0.

Acuto Union anche nella categoria cadette grazie alla bella prestazione di Elena Santorini che negli 80 ostacoli si piazza al secondo posto in 13”6.

Bene Matteo Bellinato negli 80 metri cadetti che con 9”7 arriva ai piedi del podio, con Edoardo Fin, per una volta votato alla velocità che si classifica settimo in 10”3 con Davide Fanton che lo segue con lo stesso tempo.

Lo spettacolo del giro di pista è stato protagonista del finale della mattinata ed ha visto il nostro Chinedu Agu arrivare secondo tra gli junior in 54”5, quindi Alex Mazzi, unico concorrente fra gli amatori A realizza il tempo di 1’02”3, mentre fra gli amatori B Massimiliano Cattani è protagonista di una gara vivace ed intensa ed è secondo in 57”3, ma con ben 4 atleti Union fra i primi sei grazie al quarto posto di Mauro Costa in 1’01”1, quindi Vittorio Tommasin quinto in 1’04”3 ed Andrea Peloso sesto in 1’04”6.

Al femminile la gara degli 800 metri assoluti ha visto Elisabetta Maran cogliere il terzo posto fra le senior in 3’09”0, quindi l’immancabile Sara Zerbinati che domina la categoria amatori A in 2’53”2, stesso tempo con cui una sempre più brillante Lorena Zolla si aggiudica il secondo posto nella amatori B ritoccando il record sociale, cosa che fa anche Lucia Pigato nelle veterane che con il tempo di 3’29”9 vince la propria categoria.

Il terzo posto di Silvia Perinti nelle amatori A con 3’11”9 e quello di Michela Zerbinati nelle B in 3’05”5 completano la festa.

Il mezzofondo giovanile riserva altre belle soddisfazioni per gli atleti creatini partendo dall’abbuffata dei 1000 metri ragazze con le atlete di casa ai primi quattro posti della classifica capitanate da Sara Alba che è prima in 3’38”4, quindi Matilda Stefani seconda in 3’45”0, Camilla Massignan è terza in 3’48”2 e Noemi Gjiergji è quarta in 3’55”2, ma non è finita perché le cadette Giada Baldan ed Angelica Maran sono oro ed argento nei 2000 metri in 7’50”1 e 7’50”8 dopo un intenso ed emozionante finale; nei pari età maschi altra vittoria per Davide Fanton in 6’59”3, anche qui in un finale che si è praticamente risolto al fotofinish completato poi dalla quinta piazza di Edoardo Fin in 7’06”9, la sesta di Elia Arpegaro in 7’25”4 e la settima di Nicola Massaua in 7’41”0.

Anche i salti sono sempre fucina di metallo pregiato per gli atleti creatini a partire dal salto in alto junior con Michele Sartori terzo con metri 1,58, quindi il salto in lungo amatori A femminile che vale prima e seconda piazza per le nostre Lorena Dalla Ba e Paola Pranovi con metri 3,48 e 2,98; nelle amatori B è Nadia Gaspari a fare la voce grossa con il nuovo record sociale di metri 3,89 e la prima posizione in classifica ed il terzo posto da Laura Cabezzoni con metri 3,53; tra le junior è Caternia Urbani a distinguersi con la terza posizione a metri 4,71 mentre Elisabetta Maran è anch’essa terza tra le senior con metri 4,00.

Al maschile tra i veterani Sergio Capozzi salta a metri 4,58 ed è secondo, mentre onori ad Enrico Sartori nel lungo amatori B che con un balzo di qualità a metri 5,52 si aggiudica la gara realizzando il nuovo record sociale; negli amatori A Cristiano Spiller è terzo con metri 4,73 e fra i giovani nella categoria cadette Laura Sartori prova ad imitare il papà Enrico ed è quarta con metri 4,47; sempre Laura si piazza quarta nel disco cadette con metri 15,20.

Ultime segnalazioni per Caterina Urbani nel giavellotto junior con la terza piazza a metri 20,10 e Diletta De Cao nel getto del peso ragazze, sempre terza con metri 8,35.

Difficile fare i conti invece per le classifiche di società, nota dolente di questa ed anche della scorsa stagione, problema già noto ad a cui auspichiamo venga trovata una soluzione almeno per la prossima stagione.

Resta ora solo la prova regionale di Ponzano del 30 Giugno per definire i dettagli in vista della gare nazionali dei primi di settembre che si svolgeranno a Pescara ed in cui, visti i risultati fino a questo momento il comitato di Vicenza ed anche l’Union Creazzo si candidano a ruolo di protagoniste.