La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » MARATONA

MARATONA

E’ stata davvero lunghissima la giornata sportiva di Tezze sul Brenta che il 16 Giugno ha ospitato la prima gara regionale di atletica su pista CSI dopo l’annullamento della prova di Domegge.

Una vera e propria maratona sportiva con tutte le categorie impegnate su tutti i fronti per sistemare così gli accrediti per le nazionali di Settembre ed avere come sempre i riscontri del lavoro svolto durante la preparazione invernale che con le gare estive trova il suo degno compimento.

Ne sono testimonianza, anche per gli atleti creatini i numerosi record sociali caduti ed anche i numerosi podi conquistati.

Tantissimi gli atleti che hanno animato pista e pedane fin dalla mattinata che sulle prime si presentava quasi fresca, per poi trasformarsi in una giornata decisamente calda anche se per fortuna non troppo afosa, anche se chi ha gareggiato nelle ore pomeridiane ha sicuramente sentito il calore emanato dalla pista dopo una abbondante insolazione.

Questo non ha certamente impedito a tutti di correre, saltare e lanciare con il massimo impegno e le staffette, svoltesi dopo le 18.00 hanno dimostrato quanto gli atleti ci tenevano ad onorare fino in fondo la bella giornata di sport offerta dagli organizzatori di Tezze sul Brenta, sempre efficienti.

E cominciamo dalla classifica per società che vede il Colli Berici dominare la giornata con un punteggio importante e frutto del nuovo sistema di classifiche che è stato praticamente mutuato dalle gare invernali: con 2153 punti la società guidata da Carlo Cocco si candida alla prima piazza che verrà assegnata già nella gara di Ponzano del 30 Giugno con l’Union Creazzo ad inseguire con 1853 punti ed il Dueville al terzo posto con 1715 confermando per l’ennesima volta che le società vicentine anche in pista recitano da protagoniste in regione mentre ad esempio le bellunesi, sempre fortissime alle campestri, vengono notevolmente ridimensionate con la sola Polisportiva Santa Giustina nella top ten grazie alla sesta posizione nella generale e la Castionese, vincitrice del trofeo regionale invernale, addirittura al 34° posto.

A livello individuale, partendo dalle gare di velocità che hanno preso vita nel pomeriggio, sono da segnalare subito gli acuti di Nicole Capitanio nei 60 metri ad ostacoli ragazze che in 9”5 mette in riga tutte le avversarie ed è buona pure la prova di Diletta De Cao che in 10”2 ottiene il settimo posto; non si ferma Elena Santorini che a suon di record sociali sta portando avanti una stagione molto brillante: sua la vittoria negli 80 metri cadette nell’ottimo tempo di 10”3; al maschile Matteo Bellinato è decimo in 10”1.

Nei 200 metri Chinedu Agu nella categoria junior si conferma sulla buona strada nella preparazione ed è secondo in 23”8 mentre Massimiliano Cattani negli amatori B è in ottima condizione e mette in riga gli avversari in 25”4 con Mauro Costa ottimo terzo in 26”4, entrambi reduci dalla bella vittoria nella staffetta 4×400 ottenuta in mattinata con la compagine Master di Atletica Vicentina con cui hanno conquistato l’accesso alla fase finale dei campionati italiani di società.

Nei 400 metri è l’allievo Leonardo Scotuzzi a distinguersi con un 56”2 che conferma le sue abilità nel giro di pista e Daniel Legumi strappa un tempo sotto il minuto, un 59”8 che gli vale la decima posizione; domina i 400 metri junior al femminile Leila Cattani che con 1’04”0 realizza anche il record sociale e tra le amatori B cade anche il record dei 400 metri grazie a Lorena Zolla, ottima terza accompagnata dal quinto posto di Evelin Gianello in 1’20”8 e dal sesto di Laura Cabezzoni in 1’24”2.

Il mezzofondo ha invece caratterizzato la mattinata di sport godendo quindi delle temperature più favorevoli; nei 1000 metri cadetti è Davide Fanton il primo dei creatini , ottimo quinto in 3’09”7, con Edoardo Fin un po’ sottotono, decimo in 3’12”5.

Nei 1500 metri allieve Aurora Meggiolan si piazza  al settimo posto in 6’02”1, mentre tra la amatori e veterane è festa grande con Sara Zerbinati che nelle amatori A conquista la prima posizione in 5’27”8 con Silvia Perinti quinta in 6’43”5 e Lorena Zolla nelle amatori B a suon di record sociali si abbona alla terza posizione con il tempo di 6’01”9, ma sono tutte brave anche le altre atlete di pari categoria: Michela Zerbinati è quarta in 6’14”5 ed Evelin Gianello è quinta in 6’34”1; record sociale e piazza d’onore per Lucia Pigato nelle veterane e sempre nei 1500 metri corsi in 7’15”9.

Molto brave poi Angelica Maran e Giada Baldan nei 2000 cadette che hanno dato vita ad una gara di coppia che vale per Angelica il tempo di 8’54”8 che è anche record sociale e per Giada 8’54”9, gara quindi chiusasi allo sprint che vale oro ed argento per le nostre atlete.

I 5000 metri hanno aperto la mattinata sportiva di Tezze sul Brenta e qui dobbiamo registrare la bella vittoria di Marco Padoan negli amatori A che con il tempo di 16’23”8 scava un solco fra lui e gli avversari e migliora il record sociale, impresa non propriamente facile; Alex Mazzi è ai piedi del podio in 18’25”3 con Giovanni Alba settimo in 21’33”0 ed il presidente Micheletto, in via di guarigione dagli acciacchi patiti nella stagione invernale si classifica al decimo posto negli amatori B in 20’17”9.

Anche le pedane dei salti hanno avuto la loro giornata impegnativa ed è subito l’accoppiata Nicole Capitanio e Diletta De Cao a farsi nuovamente notare nel salto in lungo ragazze; le due atlete Union sono prima e terza con metri 4,48 e 4,36 e bene anche Sara Alba che è settima con metri 4,21.

Tra le junior Caterina Urbani ed Alessia Grignolo si piazzano al quarto e sesto posto con metri 4,77 e 4,13.

Bene anche il salto in alto grazie all’argento di Laura Sartori tra le cadette con metri 1,35 con Elena Santorini quarta a metri 1,30 e quindi Nadia Gaspari e Maria Cecchinato tra le amatori B sono terza e quarta con le rispettive misure di metri 1,20 e 1,10.

Ancora classifiche con il lanci ed il bis d’argento da Laura Sartori nel giavellotto cadette con metri 22,89 seguita da Francesca Pasini che è quinta con metri 20,10 e quindi spazio nuovamente alle atlete master che ancora una volta ben figurano grazie a Sara Zerbinati, seconda nelle amatori A con metri 14,95, mentre nelle amatori B si fanno notare Nadia Gaspari che è seconda con 21,53 seguita da Dina Bevilacqua, quarta a 12,98 e Lara Vencato quinta a 12,77; infine ennesimo record e vittoria per Lucia Pigato nelle veterane con metri 10,58.

Caterina Urbani è quinta nel getto del peso junior con metri 6,55 e Michele Sartori nei pari età al maschile coglie il bronzo con metri 9,26.

Tra i lanci resta il lancio del disco in cui vivono il loro momento di gloria Paolo Astegno e Giulio Marchetto che tra i senior sono terzo e quarto con metri 26,01 e 25,56 ed Enrico Sartori tra gli amatori B è sesto con metri 23,52.

Infine citazione di merito per la bella staffetta composta da Chinedu Agu, Leonardo Scotuzzi, Massimiliano Cattani e Fulvio Capozzi che ha ben figurato con un ottimo terzo posto con il tempo di tutto rispetto di 46”1 che chiude degnamente questa rassegna di risultati.

Ed a gonfie vele si viaggia verso l’ultimo appuntamento di questa prima sessione estiva che vedrà gli atleti impegnati a Ponzano Veneto il 30 Giugno per la seconda prova regionale che chiuderà il cerchio in vista delle nazionali di Pescara.