La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » A DUEVILLE COMINCIA LO SHOW

A DUEVILLE COMINCIA LO SHOW

La festa del 25 Aprile da anni nel circuito di atletica CSI coincide con l’apertura stagionale delle gare su pista ed anche quest’anno la tradizione è stata rispettata con il campo di Dueville che ha ospitato i tanti atleti pronti per saggiare gli effetti della preparazione invernale con tante gare di corsa, salti e lanci ed un numero di partecipanti sempre notevole tanto che per precauzione le categorie amatori e veterani hanno subito una decurtazione alle proprie gare con gli atleti costretti a parteciparne solo ad una per dare giustamente spazio ai giovani e permettere anche al gruppo dei giudici di gestire il tutto in maniera completa.

Come sempre la macchina organizzativa nel primo appuntamento ha necessità di un rodaggio che anche quest’anno ha portato ad una dilatazione degli orari delle gare che sono terminate ben oltre le 13.30, ma senza intoppi e con il tempo meteorologico che ha assistito in maniera egregia.

Ed è sempre un bello spettacolo vedere le tante gare che hanno impegnato la mattinata sportiva con delle prestazioni notevoli e degne già ora della rassegna nazionale in cui sappiamo che il comitato di Vicenza sa recitare un ruolo da protagonista; ma anche le sfide sul campo sono state molto interessanti e lo spettacolo delle staffette 4×100 giovanili offerto nel finale è stato una bella ciliegina sulla torta.

Peccato che le classifiche pubblicate non siano complete mancando appunto i risultati delle staffette e le classifiche di società, ma contiamo in una provvidenziale compensazione anche in questo ambito anche per la curiosità di vedere fin dove potrà arrivare l’eterna sfida fra Creazzo e Dueville che sappiamo in virtù dei risultati delle campestri essere quest’anno accesa più che mai.

E il fresco della prima mattina è dedicato solitamente alle gare di mezzofondo in cui subito nei 1500 metri amatori ci pensa Alex Mazzi a ravvivare la competizione con la sua solita grinta che gli frutta la seconda piazza dopo aver condotto quasi tutta la gara nel tempo di 4’39”3; tra i senior bella la prestazione di Alessio De Rossi che alla prima esperienza in pista gestisce la gara con prudenza esprimendosi poi in un ottimo finale in recupero che vale anche per lui la seconda posizione in 4’39”3 giusto giusto per imitare il compagno Alex.

Nei 1000 cadette lotta in casa fra Angelica Maran e Giada Baldan che nella lotta per la piazza d’argento danno vita ad una bellissima sfida che è culminata nell’allungo finale che ha premiato Angelica, seconda in 3’35”1 su Giada che è ottima terza in 3’35”5; tra i cadetti si fanno notare Edoardo Fin, ma soprattutto Elia Arpegaro che con un atteggiamento davvero propositivo conduce la gara per una buona metà dimostrando grande grinta; per loro la quinta e sesta posizione in 3’13”2 per Edoardo e 3’19”4 per Elia.

Si passa ai 600 metri con l’esordiente Elisa Furlani sempre sul pezzo dopo le belle prove invernali; buono il suo sesto posto in 2’13”9, mentre tra le ragazze è un tripudio Union con Diletta De Cao che con il nuovo record sociale si piazza terza in 1’59”0, Sara Alba è quarta in 1’59”3 e Matilda Stefani è sesta in 2’01”7.

Quindi la velocità con Elena Santorini che nelle cadette centra un secondo posto di valore con l’ottimo tempo di 10”5 che migliora il già suo record sociale ed a suon di record si presenta al suo primo anno fra le junior anche Leila Cattani che conquista in 12”7 la prima piazza nei 100 metri; fra le amatori A, B e veterane le atlete di Creazzo monopolizzano i podi con Silvia Perinti nelle A vincente in 17”7, mentre fra le B Lorena Zolla ed Evelin Gianello fanno valere la loro qualità con la prima e la seconda piazza in 15”4 e 15”9 e si presenta benissimo Lucia Pigato fra le veterane infrangendo il record sociale che ora vale 17”5; ancora 100 metri con gli allievi e Leonardo Scotuzzi che in 11”6 ottiene un pregevole tempo che purtroppo per i centesimi gli vale la quarta posizione .

Ultima gara in linea i 200 metri maschili con lo Junior Chinedu Agu che in 23”8 ottiene notevoli miglioramenti rispetto alla scorsa stagione ed è ottimo terzo e pure Massimiliano Cattani e Mauro Costa fra gli amatori B sono della partita grazie ai tempi di 25”6 e 26”2 che valgono seconda e terza posizione ed una conferma del buon lavoro invernale svolto.

Partenza col botto anche per i salti con le ragazze capaci di prima e seconda piazza ad opera di Nicole Capitanio che con metri 4,53 ritocca il primato sociale e di una sorprendente Diletta De Cao con metri 4,34 in grande crescita; bene Giancarlo Faggionato nell’alto ragazzi, terzo con metri 1,28 e sempre bene le senior con Elisabetta Maran terza anche se acciaccata con metri 1,37 e le amatori B Laura Cabezzoni e Silvia Dal Lago, seconda e terza con metri 1,20 e 1,15.

Ancora podi dai lanci a partire dal getto del peso veterani in cui Sergio Capozzi non manca mai di timbrare il cartellino ed è secondo con metri 9,19; bene poi Nicola Cosaro e Paolo Astegno fra i senior che fanno sicuramente valere la loro esperienza di allenatori, uno del presente ed uno del passato e sono primo e secondo con metri 9,71 e 8,41; quindi gli amatori A con Cristiano Spiller costretto ai lanci da un infortunio e con metri 8,51 è primo per chiudere con Enrico Sartori che con il peso ha l’abbonamento al podio ed anche questa volta è terzo negli amatori B con metri 9,23.

Altra bella prestazione Union nel disco junior femminile con la neo diplomata allenatrice Alessia Grignolo capace del primo posto con metri 17,85 a cui fa coro il terzo posto di Leila Cattani con metri 16,76 ed il quarto di Noemi Martini con metri 15,60. Giavellotto d’oro per Sara Zerbinati nella amatori A, anche lei per una volta prestata dal mezzofondo con metri 14,32; spettacolare il quartetto tutto Union tra le amatori B capeggiate da Nadia Gaspari che annichilisce la concorrenza con una bordata a metri 22,43; basti pensare che Dina Bevilacqua è seconda a metri 11,94, Lara Vencato Terza a metri 11,57 e Paola Ligazzolo giunge quarta con metri 10,31. Chiude in gloria Laura Sartori sempre nel giavellotto che tra le cadette si leva la soddisfazione della vittoria con metri 24,14.

A chiusura di giornata l’emozione delle staffette 4×100 giovanili di cui non abbiamo ancora i risultati, ma si sono viste delle belle gare, in particolare la giovanile femminile con la nostra compagine a primeggiare sulle rivali del Dueville in un intenso giro di pista.

L’appuntamento regionale di Tezze sul Brenta del 19 Maggio attende ora tutti gli atleti che dopo il flop della prima prova di Domegge sono chiamati ad essere presenti in massa per rendere la giornata memorabile.