La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » CONTROSORPASSO

CONTROSORPASSO

Per l’Atletica Union Creazzo la campestre di Lonigo è un evento che per certi versi e per quanto accaduto più volte negli anni passati, ha un valore speciale; basti pensare all’ultima edizione svoltasi 2 anni fa in cui la società creatina creò le condizioni per poi laurearsi campione d’inverno.

Questa edizione è stata parimenti emozionante, con la sfida con il Dueville che si è nuovamente accesa visto che dopo il sorpasso di Tezze sul Brenta operato dagli amici delle Polisportiva è avvenuto il controsorpasso da parte dell’Union Creazzo che ora guida nuovamente la classifica con un centianio di punti di vantaggio nella generale.

Un percorso davvero emozionante quello di questa stagione che ha visto le due formazioni sfidarsi veramente alla pari sfruttando al meglio le proprie caratteristiche e l’appuntamento finale di Montecchio Precalcino a Marzo è già nel mirino.

Ma intanto si è corso a Lonigo, in una giornata segnata dalle nuvole e da un unico scroscio di pioggia che per durata ed intensità non ha minimamente destato preoccupazione tranne che per le cadette che hanno dovuto subire il leggero fortunale proprio durante la loro gara, ma nulla di più.

Terreno in perfette condizioni e percorso collaudatissimo dai tanti anni di pratica e sempre bello con i suoi saliscendi che hanno dato filo da torcere agli atleti, ma sono stati anche elemento importante per la spettacolarità delle gare.

Gare che fin da subito sono state ricche di soddisfazioni per gli atleti creatini a partire dalla bella vittoria di Marco Padoan che alla sua seconda campestre con la maglia Union mette il sigillo nel cross lungo nella categoria amatori A con Alex Mazzi che completa il podio con la terza piazza e sempre bene il presidente Micheletto che negli amatori B si aggiudica la quarta posizione.

Pioggia di piazzamenti anche nel cross lungo femminile con Anita Francis che è seconda nelle allieve imitata da Leila Cattani nelle junior, che fresca di titolo italiano indoor nella staffetta 4×200 ha festeggiato nel migliore dei modi con il secondo posto, ma non basta in quanto fra le senior Lucrezia Palma è terza, con Anna Peretti quarta ed Elisabetta Maran quinta ed ancora Sara Zerbinati è seconda nelle amatori A.

Giada Lo Grande tiene in sella le esordienti con la sua nona posizione mentre nelle ragazze continua la sua cavalcata Sara Alba che è seconda, con Diletta De Cao che arriva ottava e due parole di merito vanno pure ai ragazzi che con grinta si danno sempre da fare; molto bene fra di loro Giancarlo Faggionato ed Alberto Ferrarin che sono tredicesimo e sedicesimo.

Sempre in grande spolvero le cadette con Angelica Maran che arriva ai piedi del podio; quindi Elena Santorini e Gaia Nicoletti che con la settima ed ottava posizione portano punti preziosi; bella sfida fra i cadetti con Edoardo Giovanni Fin sempre nel gruppo di testa a confermare il suo stato di grazia con la quarta posizione ed a seguire l’inossidabile Francesco Palma, ancora vittorioso fra i veterani.

Nel cross corto femminile avevamo già accennato nella scorsa campestre a Lorena Zolla, capace di tener testa alle ben più giovani avversarie; così è stato anche a Lonigo con la nostra atleta che si piazza in nona posizione con una volitiva Giulia Rinaldi che si avvicina alla top ten ed è undicesima.

Nel cross corto assoluto salutiamo la “prima” di Dario Meneghini, podista di grandi capacità ora tesserato con l’Union Creazzo e capace di un quarto posto che conferma quanto di buono si era sentito sul suo conto, ma sono bravissimi pure Nicola Zamunaro e Nicola Cosaro che con cparbietà si piazzano al nono e decimo posto; infine il cross corto master con un grintoso Cristiano Spiller capace di un quarto posto in una gara molto tirata con Andrea Peloso sesto e De La Coba Gonzales Juan Vicente buon settimo.

Una bella abbuffata di piazzamenti, che uniti al lavoro di tutta la squadra hanno portato ben 1187 punti in casa Union contro i 1052 del Dueville ed al sorpasso di cui si era già accennato.

Ora sarà l’ultima prova di Montecchio Precalcino il 10 Marzo a decretare la società campione d’inverno, ed i pochissimi punti di differenza fra le due protagoniste indiscusse del panorama provinciale fanno presagire una giornata che sarà veramente tutta da vivere.