La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » ENERGIA SOLARE

ENERGIA SOLARE

Colpo grosso dell’Union Creazzo che alla prima uscita della stagione di corsa campestre CSI si aggiudica per soli 13 punti la classifica generale, con la Polisportiva Dueville costretta almeno per questa vola a cedere la prima piazza.

Ed il paese di Sarcedo, come ormai tradizione degli ultimi anni è stato il teatro di tutto ciò, con il suo percorso davvero impegnativo grazie alle due salite iniziali ed alle discese in contropendenza, che hanno messo a dura prova fiato e caviglie degli atleti in una giornata in cui anche il tempo è stato dalla parte giusta offrendo una mattinata limpida e soleggiata come lo sanno essere solo le giornate spazzolate dal fresco ed asciutto vento dell’est.

Unico intoppo, peraltro prevedibile viste le esperienze degli anni passati, il discreto ritardo che si è accumulato durante la mattinata di gare dovuto principalmente alla difficoltà del percorso che ha allungato i tempi delle gare con la chiusura della manifestazione avvenuta intorno alle 13.20.

Altra novità interessante la call room o camera di chiamata per tutti gli atleti prima della gara che ha permesso ai giudici di avere già da subito certezze su numero e dati degli atleti presenti permettendo di stilare le classifiche in tempi sicuramente più rapidi e con maggior efficienza.

Ultima nuova sorpresa la suddivisione della categoria veterani in due tronconi, come per gli amatori, cosa che solo con il passare del tempo potrà essere valutata.

E Creazzo ha onorato il campo con davvero tanta energia e partecipazione, data dal notevolissimo numero di atleti che si sono presentati al via, colorando letteralmente di azzurro più di una serie e contribuendo così a colmare il gap che gli amici del Dueville sanno creare grazie alla buona qualità del loro gruppo.

Qualità e quantità: i due elementi che nelle campestri provinciali del CSI hanno saputo creare quel qualcosa in più che contraddistingue questo movimento e che sanno portare nei campi di gara provinciale un numero enorme di atleti rendendo le gare spettacolari e partecipate alla stregua di un campionato regionale e perché no, strizzano l’occhio pure alle gare nazionali.

E se Creazzo e Dueville sono le prime donne di questo spettacolo, gli altri non stanno a guardare con l’Atletica Valchiampo che rincorre e l’U.S. Summano che a sorpresa coglie la quarta piazza contribuendo a rinvigorire il gruppo delle società inseguitrici.

I numeri alla mano vedono perciò Creazzo in testa con 1284 punti sul Dueville a 1271, poi Valchiampo a 656, Summano a 547 e la socità organizzatrice, la Polisportiva Montecchio Precalcino al quinto posto con 446 punti e ben 21 società accreditate in questa prima uscita stagionale.

A livello individuale da segnalare per i creatini una bella partecipazione soprattutto al femminile con ottimi risultati, che sono arrivati anche dai più esperti amatori e veterani che hanno inanellato più di qualche vittoria. Sicuramente il lavoro maggiore riguarda le categorie maschili che non hanno visto una partecipazione al livello delle femmine e su questo frangente ci sarà da lavorare per rendere ancor più completa la squadra.

Il primo acuto di giornata arriva da Alex Mazzi che nel cross lungo di apertura dedicato ai master coglie un buon quarto posto nella categoria amatori A; a seguire una vera e propria festa per le categorie assolute femminili a partire dalle junior in cui Leila Cattani e Caterina Urbani sono rispettivamente terza e quarta, quindi Lucrezia Palma è terza fra le senior in una gara dominata da una vecchia conoscenza Union, Rebecca Lonedo, ora atleta di livello nazionale, con l’apice raggiunto dalle amatori A capitanate da Sara Zerbinati che vince la gara e seconda è Silvia Tabacco che all’esordio con la maglia Union lascia già il suo segno; quindi le esordienti femmine in cui molte atlete vedono il loro esordio alle gare ed in cui è quarta la nostra Furlani Elisa; quindi è la volta delle ragazze con Sara Alba e Diletta De Cao che confermano quanto di buono già visto lo scorso anno conquistando rispettivamente la terza e la quinta piazza; sempre al femminile brillano la cadette con la piccola ma efficace Giada Baldan che al primo anno di categoria si piazza al terzo posto, con Angelica Maran quinta a Gaia Nicoletti settima ed al maschile salutiamo la bella prova di Edoardo Giovanni Fin che arriva in sesta posizione.

Si passa agli allievi e veterani e non manca all’appello Francesco Palma che nei veterani vince non senza qualche apprensione la sua gara con un ottimo cambio di ritmo nel giro finale.

Spettacolo pirotecnico nel finale con i cross corti che regalano tra i master il secondo posto a Cristiano Spiller, ma è una vera e propria cavalcata perché Enrico Sartori è quarto, Simone Zarantonello quinto ed il Presidente Micheletto, per una volta prestato alla gara corta è sesto.

Ed a Creazzo splende il Sole………….