La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » GARA A GRUMOLO: BUONE NOTIZIE PER IL CSI PROVINCIALE

GARA A GRUMOLO: BUONE NOTIZIE PER IL CSI PROVINCIALE

Erano girate voci in merito alla nuova pista di atletica realizzata nel Comune di Grumolo delle Abbadesse e molta curiosità c’era attorno a questa notizia.

Finalmente la realtà ha preso il sopravvento ed il 24 Giugno la carovana del CSI provinciale ha potuto osservare e testare il nuovo impianto messo a disposizione dal Comune locale grazie ai fondi stanziati per lo sport dalla Regione e dall’Europa; un ottimo esempio di come un’Amministrazione accorta può gestire molto bene i finanziamenti previsti a favore dello sport.

Madrina d’eccezione niente popò di meno che Sara Simeoni, mito dell’atletica italiana, primatista mondiale e campionessa olimpica nel salto in alto, acclamata da tutto il pubblico presente e davvero disponibile e molto carina nel presenziare lungamente alle gare ed alle premiazioni e posare per le foto con tanti atleti giovani e meno giovani.

Ingredianti questi che già da soli ci dicono del successo della manifestazione che condito con le prestazioni e l’impegno degli atleti ha coronato una giornata che si può definire davvero speciale per chi è stato presente.

Ed il Colli Berici, società ora di casa ed organizzatrice della quarta prova provinciale ci ha messo del suo con una partecipazione agguerrita e numerosa e capace quindi di aggiudicarsi la classifica di giornata grazie ai 1569 punti totali; seconda e felice l’Union Creazzo che con 1316 punti stacca notevolmente la Polisportiva Dueville che è terza a 955 punti.

Purtroppo l’assenza dei punteggi di società nelle classifiche delle prime tre prove non permette di fare considerazioni ulteriori sull’andamento del campionato ormai agli sgoccioli, ma ci auguriamo che entro settembre, magari in coincidenza dell’ultima prova provinciale di Tezze sul Brenta si possano avere lumi sulle posizioni delle varie società.

E come sempre gli atleti creatini hanno onorato degnamente il campo con buoni risultati a partire come sempre dalle gare di corsa ed i 50 ostacoli esordienti, specialità atipica in cui fra i maschi il nostro Cristian Trevisan è stato protagonista con il terzo posto ed ovviamente il record sociale di 9”4; chi invece sugli ostacoli è una certezza è Nicole Capitanio fra le ragazze, aggressiva come non mai e capace di vincere i 60 ostacoli in un ottimo 9”5, manco a dirlo record sociale.

Nei 300 metri cadetti Nicolò Boron mostra un’ottima condizione ed in 40”8 si aggiudica la terza piazza, quindi i 400 amatori A con una tripletta Union capeggiata da un sempre convincente Simone Zarantonello che in 54”8 sbaraglia il campo, con Raffaello Mortini a 58”8 ed Alex Mazzi a 1’01”5; negli amatori B è Massimiliano Cattani a fare la voce grossa e vincere in un comodo 56”9.

Ancora i 5000 metri, gara di apertura della giornata sportiva con gli amatori A e veterani che hanno visto gli atleti Union primeggiare a partire da Alex Mazzi, più a suo agio nel mezzofondo e capace del tempo di 17’19”7 e Francesco Palma, dominatore incontrastato della categoria veterani che si impone in 18’14”4.

Bene anche la marcia ragazze con Diletta De Cao terza allo sprint in 13’20”7 e quindi gli 800 metri in cui nella categoria senior femminile brilla Valentina Reginato, atleta vicentina di grande qualità che utilizzando per gli allenamenti la pista di Creazzo ha pensato bene di rendere il favore alla società portando la sua dote di punti e di record visto che il suo 2’22”1, oltre che tempo di qualità che le è valso la prima piazza è anche nuovo record sociale e bene anche le ottocentiste amatori A e B con Sara Zerbinati buona seconda in 1’39”9 e la sorella Michela pure seconda in 3’09”9, record sociale con Dina Bevilacqua terza in 3’23”9 e Lorena Zolla quarta in 3’32”2.

Salto triplo allieve con Chiara Munari che coglie l’occasione per ben figurare aggiudicandosi la gara con metri 9,33, quindi il lungo ragazze con Diletta De Cao quarta d’un soffio con metri 4,07 con il fratello Francesco che invece è secondo nei ragazzi con metri 4,19, mentre nel salto in alto è un vero e proprio dominio dei colori creatini con la gara degli amatori A monopolizzata da un sorprendente Giovanni Alba capace di metri 1,49 con Simone Zarantonello al seguito con metri 1,23, mentre negli amatori B vittoria in carrozza per Enrico Sartori con 1,49 su Andrea Oliviero con 1,46.

Vittoria nel getto del peso per la omnipresente Alessia Grignolo nelle junior con metri 6,16 e lanci vincenti anche per le amatori B comandate da Nadia Gaspari a metri 6,87 con Lara Vencato seconda con metri 6,28, Dina Bevilacqua terza con metri 6,04 e Daniela Rigodanzo quarta con 5,97.

Chiudiamo con i due terzi posti nel giavellotto opera di Caterina Urbani nelle junior con metri 15,58 e Laura Sartori nelle cadette con metri 24,09 in cui brilla Annie Capitanio con la misura di metri 25,53 ed il veterano Sergio Capozzi che con metri 30,98 è pure terzo con il nuovo record sociale.

La quinta prova del campionato dedicata alle staffette avrà luogo in settembre a Tezze sul Brenta, ma gli appuntamenti importanti continueranno a susseguirsi con la Prova regionale di Ponzano in cui Creazzo ha brillato davvero bene e le Nazionali di Cles in cui, viste le premesse si possono nutrire davvero buone speranze anche sei poi, come sempre, saranno la pista e le pedane a dire la verità.