La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » SULLE ALI DEL VENTO

SULLE ALI DEL VENTO

Soffia il vento sulla prima prova regionale Csi di atletica su pista che si è svolta a Tezze sul Brenta il 20 Maggio, e l’Union Creazzo spiega le vele ed ottiene un secondo posto da incorniciare con la sola Polisportiva Dueville davanti per una manciata di punti: 262 a 253; una differenza davvero risicata con la sola Salf Altopadovana a resistere all’allungo delle due società di testa con 202 punti; come da copione a ranghi ridotti le bellunesi, mentre le società padovane, ovvero Brentella, Limena  e Caselle si difendono tra le prime 10 della generale.

Anche Treviso e Verona della partita con la sola Marca Trevisana tra le prime 10.

Una giornata quelle di Tezze con tanto vento, ma anche un bel sole ad illuminare questa splendida primavera e la maratona atletica che dalle 9.30 del mattino ha impegnato atleti, giudici e dirigenti fino alle 18.00 con le gare che si sono svolte rispettando gli orari, con qualche anticipo nel pomeriggio, soprattutto per la pista che è sicuramente stato salutato benevolmente.

Partecipazione degli atleti davvero importante con alcune gare che sono state un sicuro anticipo di quelle che saranno la finali nazionali tanto per far venire l’acquolina in bocca ed organizzazione rodata e sempre all’altezza della situazione: insomma una bella festa sportiva!

E se il risultato della squadra è stato importante, di riflesso anche i singoli hanno saputo approfittare delle fresche ventate per ottenere tanti bei risultati che andiamo a scorrere.

Cominciando dalla velocità, nei 50 metri esordienti è ottava Emilia Legumi con il tempo di 8”1; nei 60 metri ragazze una convincente Nicole Capitanio ottiene la vittoria in comproprietà con un’atleta padovana in 8”4; al maschile si distingue Francesco De Cao che è settimo in 8”9.

80 ostacoli cadette con Elena Santorini in sesta piazza con il tempo di 15”3 e Giulia Rinaldi nona in 16”1 e buone cosa da un ritrovato Alberto Verza nei 100 ostacoli cadetti che in 16”7 si piazza al settimo posto.

Nei 100 metri gli amatori creatini ben figurano con Simone Zarantonello che detta legge negli amatori A con il tempo di 11”9, mentre Massimiliano Cattani è ottimo quarto con il tempo do 12”5 negli amatori B in una gara che per contenuti tecnici è stata un anticipo della finale nazionale.

Nei 200 metri allieve brilla Leila Cattani che ottiene la vittoria con il tempo di 26”8 che migliora il già suo record sociale e si distingue pure una ritrovata Letizia Parlato che è settima in 29”4; nelle senior molto bene Elisabetta Maran che di gara in gara si migliora ed anche in questo caso il suo terzo posto le vale comunque il nuovo record sociale fissato ora a 28”6.

Vita difficile per le amatori B sempre nei 200 metri dominati da un’atlela padovana che vince con il tempo stellare di 24”4, ma Evelin Gianello e Nadia Gaspari sono della partita tra le terrestri con il quinto e sesto posto in 33”0, record sociale e 33”1.

E’ ricco invece il mezzofondo con il grande exploit degli 800 metri amatori A con il podio tutto Union grazie ad Alex Mazzi, primo in 2’15”0, con Raffaello Mortini secondo in 2’21”0 e Cristiano Spiller terzo in 2’25”1 ed a seguire il solido primo posto di Francesco Palma fra i veterani che anche in regione non ha rivali e si impone in 2’21”3.

Nei 3000 metri fanno la voce grossa le signore con Anita Francis fra le allieve, terza in 11’32”1 che migliora notevolmente il record sociale e Sara Zerbinati fra le amatori A che ritrova la vittoria in una gara che ha letteralmente dominata con il tempo di 11’42”0.

Nel salto in lungo esordienti è Veronica Dal Toso la protagonista Union con il suo quarto posto con metri 3,82 ed Emilia Legumi è nona con 3,47, ma nella categoria cadette Annie Capitanio è protagonista di una gara davvero di ottimo livello che porta la sua firma con la vittoria e la misura importante di metri 5,21 che manco a dirlo è record sociale; tra i cadetti Alberto Verza e Leonardo Scotuzzi sono quarto e quinto con metri 5,22 e 5,20 il che ci dice molto sulla bella prestazione della nostra portacolori al femminile; e quindi il lungo amatori A con l’ennesima vittoria con record di Simone Zarantonello che vola nel vento a metri 5,69.

Nel salto in alto Sara Alba e Diletta De Cao sono terza e quinta fra le ragazze con metri 1,31 e 1,28, Chiara Munari è sesta fra le allieve con metri 1,30 e Caterina Urbani è una sicurezza con la sua vittoria fra le junior con metri 1,40; quindi i maschi con Riccardo Trevisiol quinto fra gli junior con metri 1,50 e Nicola Zamunaro nella stessa posizione fra i senior con metri 1,50.

Nel getto del peso altra bella impresa dei colori creatini che vedono la seconda piazza di Sara Zerbinati fra le amatori A con metri 5,33, ma soprattutto la colorata gara delle amatori B con tre quarti delle atlete targate Creazzo e Nadia Gaspari vincente con metri 7,38 su Dina Bevilacqua che è ottima seconda con metri 7,17 con Lara Vencato che festeggia il quinto posto con metri 6,34; al maschile non tradisce Sergio Capozzi che è terzo fra i veterani con metri 9,60.

Onori anche per la omnipresente Alessia Grignolo che nel disco junior è quarta con metri 13,64.

Chiudiamo con il giavellotto ed i due quinti posti opera di Riccardo Trevisiol fra gli junior con metri 20,17 e Massimiliano Cattani fra gli amatori B con metri 32,73.

Una gran bella giornata che si ripeterà sicuramente il 10 Giugno prossimo con la seconda prova di Agordo passando attraverso la giornata del 27 Maggio in cui sarà proprio l’Union Creazzo ad ospitare nella propria pista gli atleti del circuito provinciale che oramai sappiamo essere, visti i risultati, un ottimo banco di prova per le attività regionali e nazionali.