La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » DUEVILLE BIS

DUEVILLE BIS

Doppio appuntamento in quel di Dueville per le gare su pista di quest’anno.

La società locale, forte di una grande organizzazione interna e di una pista da poco rinnovata è da qualche anno che propone due date nella propria pista, con una davvero massiccia partecipazione che ha caratterizzato anche questo secondo step.

Fortunatamente l’esperienza accumulata nella prima tornata è servita per affinare la logistica ed anche per capire come gestire al meglio tutte le gare.

Entrambe le cose sono sicuramente state migliorate grazie alla presenza in sergreteria di qualche aiuto in più con le classifiche che sono uscite con più velocità; quindi la gestione dei tanti atleti che nelle gare su pista ha quasi rispettato gli orari previsti grazie anche ad una riduzione notevole delle gare di velocità, mentre nei lanci gli orari si sono protratti grazie ai tanti iscritti che hanno animato la giornata.

Anche l’entrata degli atleti in campo è stata migliorata con una camera di chiamata allestita appositamente subito fuori l’entrata della pista che ha consentito un miglioramento dell’ordine interno ed una migliore gestione della gare da parte dei giudici sempre sotto torchio.

Un bel sole poi ha ancora una volta favorito il clima della festa sportiva che si ripeterà ancora in quel di Tezze sul Brenta con l’appuntamento regionale del 20 Maggio prossimo.

Le classifiche anche questa volta non ci dicono quale società si è accaparrata la vittoria lasciando anche dei vuoti per quanto riguarda i punteggi individuali.

Speriamo che una revisione avvenga al più presto per permettere di continuare a seguire il cammino della varie società presenti alle manifestazioni, ma anche per avere compiutezza di tutti i risultati individuali ricordando che ad esempio nelle classifiche della “prima” di Dueville mancano i risultati dei 400 metri della categoria allieve.

A livello individuale, partendo dalla pista come sempre trovano spazio ad inizio mattinata le gare di mezzofondo per le quali si approfitta delle ore più fesche ed è buona seconda la nostra Sara Zerbinati nei 3000 amatori A che chiude la sua gara in 11’46”1; nei 2000 metri cadetti buone gare per i nostri portacolori che si piazzano in 3 nei primi nove con Nicolò Boron a guidare il gruppetto in sesta posizione con il tempo di 7’07”5; quindi un volitivo Nicola Massaua è settimo in 7’09”4 ed Elia Arpegaro mostra una bella falcata e conquista la nona piazza in 7’16”9. Nei 1000 metri ragazze si scatena Giada Baldan che nelle sua serie mette in riga le avversarie con una gara autoritaria ed un 300 finale davvero ben corso; il suo secondo posto totale conquistato con il tempo di 3’34”6 ne è la prova, ma ben si sono comportate anche Sara Alba, quarta in 3’39”6 e Camilla Massignan, sesta in 3’48”9.

600 esordienti femminili con altre atlete Union protagoniste a partire da Sara Faedo che è terza in 2’13”5 ed Elisabetta Rinaldi settima in 2’20”4.

Ultime gare di mezzofondo gli 800 maschili in cui nella categoria junior si fa notare Federico Dal Fossà con il quarto posto in 2’25”6, ma negli amatori A si scatenano i portacolori creatini con Alex Mazzi che fa sua una gara incerta fino agli ultimi 200 metri con vari sorpassi con il tempo di 2’14”2, con Cristiano Spiller alla sua prima gara su pista dell’anno che chiude  quarto in 2’19”1 e Simone Zarantonello che dopo gli infiniti acciacchi degli ultimi tempi riesce finalmente a rimettere i piedi in gara e si piazza quinto in 2’20”0.

Nei veterani l’assolo di Francesco Palma, peraltro quarto assoluto nella gara corsa con gli amatori A, vale vittoria e record sociale ora ritoccato a 2’17”7, mentre tra gli amatori B è bravo ma sfortunato Massimiliano Cattani costretto a correre in solitaria la prima delle due serie stravinta nel tempo di 2’14”5 che gli vale un comunque più che soddisfacente terzo posto con Fabrizio Micheletto che si piazza sesto in 2’24”2 in una gara in cui gli atleti Union hanno davvero colorato di azzurro la pista.

La velocità giovanile vede solamente i 50 metri esordienti in cui un convincente Alberto Ferrarin ottiene l’ottavo posto in 8”3 e quindi le serie dei 100 metri a partire dagli allievi con Agu Chinedu quarto in 12”0, Leila Cattani buona seconda alla sua prima uscita stagionale CSI in 13”1 con Letizia Parlato quarta in 13”9; poi le Junior Caterina Urbani ed Alessia Grignolo nelle stesse posizioni delle allieve nei tempi di 13”9 e 15”3, Elisabetta Maran nelle senior è seconda in 13”7 ed ancora Sara Zerbinati che vince in 15”6 la categoria amatori A, mentre nelle amatori B è bagarre viste le tante iscritte con le nostre Nadia Gaspari, Evelin Gianello e Dina Bevilacqua, rispettivamente quarta, quinta e sesta in 15”8, 15”9 e 16”2.

Nel salto in lungo esordienti bella prestazione dell’accoppiata Elisabetta Rinaldi e Sara Faedo che giungo al terzo e quarto posto con le misure di metri 3,31 e 3,19 e pure Laura Sartori fra le cadette e terza con metri 4,28.

Nel salto in alto al maschile è quarto Davide Neffat fra gli junior con metri 1,55, mentre al femminile è festa Union grazie alle vittorie di Caterina Urbani fra le junior con metri 1,40 e seconda è Alessia Grignolo con 1,28; vince anche Elisabetta Maran fra le senior con 1,40 e nelle allieve sono terza e quarta Leila Cattani e Denise Celsan con metri 1,37 ed 1,34, ma non è finita perché l’acuto di Nadia Gaspari fra le amatori B che vince con metri 1,25, vale anche il nuovo record sociale in una gara davvero ostaggio di Creazzo con ben 7 atlete in gara sulle 9 in totale ed in cui ben figura anche Nadia Cecchinato che è terza con metri 1,10.

Nei lanci si rivede Paolo Astegno che ritorna in gara con il getto del peso Senior in cui ottiene il terzo posto con metri 8,92, ma onori vanno all’allenatore Nicola Cosaro che nella stessa categoria ottiene una bella vittoria con la misura di metri 9,11, quindi gli amatori A in cui Cristiano Spiller piazza il suo lancio vincente a metri 8,27 con altri 2 atleti Union nei primi 5: Simone Zarantonello a 7,56 ed Alessandro Ferrarin a 6,11; negli amatori B Eddy Zanettin guadagna una buona quarta piazza con metri 9,39 seguito da Enrico Sartori in ottima forma che getta l’attrezzo a metri 9,28 e quindi la sicurezza di Sergio Capozzi nei veterani che è secondo con metri 9,60; infine tra le giovanissime ragazze si distingue Asia Fiorentin che è settima con metri 6,87.

Chiudiamo con il vortex ragazzi in cui Francesco Fagan con metri 39,10 è ottavo.

Ed ora il 20 Maggio ci attende la prima prova regionale a Tezze sul Brenta, un bel banco di prova per tutti gli atleti che potranno così cominciare anche a pensare alla finale nazionale di Settembre.