La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » VICINI VICINI

VICINI VICINI

La campestre di Fontaniva conferma che Union Creazzo e Dueville quest’anno corrono praticamente alla pari e come dice il tormentone del Gabibbo a Paperissima sono “Vicini Vicini”.

Tanto sono vicini che la classifica di società della giornata sportiva di Domenica 3 Dicembre ha subito più o meno la stessa sorte di quella di Sarcedo, con i punteggi che dopo le premiazioni sono stati rivisti e per una manciata di punti lasciano la prima posizione ai duevillesi con 1197 punti contro i 1180 di Creazzo, ma non è ancora finita e per questo attendiamo gli ultimi riconteggi con la pubblicazione della classifica ufficiale.

Una bella partenza di stagione: emozionante come da alcuni anni non si vedeva e la lotta serrata è resa ancor più bella dallo spirito di amicizia che anima tutti i protagonisti e dalle prestazioni degli atleti che non si risparmiano nell’impegno in gara. A testimonianza di ciò le belle volate che hanno vivacizzato molte gare della giornata sia in campo giovanile che fra i più grandi.

Giornata decisamente fresca quella di Fontaniva con un pallido sole cha ha fatto capolino dalle nubi verso la metà della mattinata, ma non ha scaldato molto l’atmosfera come si addice ad un inverno che finalmente sembra dire la sua dopo alcuni anni di assenza; campo di gara oramai conosciuto e situato vicino al fiume Brenta con ampi spazi ed ottimi servizi, compreso quello di ristorazione organizzato dalla Pro Loco locale.

E gli altri? La lotta per il terzo posto vede altre due società che al ritmo di “Vicini Vicini” se la stanno giocando e sono Valchiampo e Colli Berici che in questa occasione si sono scambiate la terza e quarta piazza, anche se sono già notevolmente staccate dalle due di testa.

Risultati individuali che sono un po’ lo specchio della partecipazione delle società con in Dueville a suonare la carica con i suoi “sette squilli” a cui ha dato risalto la stampa locale a cui ha risposto l’Union Creazzo con ben cinque vittorie con gli inserimenti di qualità già anticipati dopo la prima prova di Sarcedo e tanti bei piazzamenti.

In primis da citare la bella prova di Alex Mazzi che nel giorno del suo quarantesimo compleanno si è voluto regalare una gara da protagonista anticipata dal canto dedicatogli da tutti gli atleti alla partenza del cross lungo master, prima gara di giornata.

Ottimo il suo terzo posto a cui fa eco anche la quinta piazza del rientrante Edgardo Confessa in una gara a lui non proprio congeniale, ma è nella cross femminile che Creazzo sfodera i muscoli con ben tre vittorie su sei categorie opera di Lucrezia Palma nelle Junior, anche lei rientrante dopo alcuni acciacchi che non hanno comunque tolto nulla alla sua grinta, quindi Sara Zerbinati nelle amatori A, già vincente a Sarcedo al pari della sorella Michela che nelle amatori B bissa il successo della prima gara e conferma l’imbattabilità familiare.

A ruota le gare dei giovanissimi esordienti con il terzo posto di Dambruoso Benedetta che trova il ritmo giusto in una gara veloce e molto bene anche le compagne Sara Faedo ed Emilia Legumi che sono rispettivamente settima ed ottava; quindi le ragazze con Angelica Maran che conferma le buone cose viste a Sarcedo e con il secondo posto prenota l’appuntamento con la vittoria in una gara che ha condotto a gran ritmo fin dall’inizio salvo poi cedere la prima piazza solo nel finale ed anche qui molto bene le compagne, in particolare Giada Baldan che al suo esordio stagionale va a guadagnare la settima piazza con la più esperta Sara Alba subito a ruota in ottava posizione.

Al maschile si distingue Nicolò Boron che nei cadetti si piazza nono dimostrando una buona crescita rispetto allo scorso anno.

Continua la serie di vittorie Union la categoria veterani che vede il rientro alla grande dopo un piccolo infortunio di Francesco Palma che dapprima sulle sue, poi con decisione, si impone con distacco sulla concorrenza.

A chiusura della mattinata le gare veloci del cross corto in cui segnaliamo l’ottava posizione di Silvia Tabacco che si perde il cross lungo di prima mattina richiamata dai bisogni fisiologici e quasi quasi potrebbe fare un pensiero a fare di questo una costante visto che il suo ottavo posto le vale un sacco di punti che nel gioco delle classifiche non avrebbe di certo realizzato se avesse fatto la gara lunga; quindi il cross master in cui Cristiano Spiller con una gara di attesa ed un finale roboante impone la sua legge accompagnato sul podio da Raffaello Mortini giunto a Fontaniva per festeggiare degnamente il suo amico Alex Mazzi con cui condivide la terza piazza.

Dopo questa scorpacciata di emozioni il circuito provinciale lascia spazio alle gare regionali che in sequenza si svolgeranno in quel di Belluno, a Castion, il 17 Dicembre con l’appuntamento di Gennaio a Tezze sul Brenta e già sappiamo che le formazioni vicentine avranno del filo da torcere da parte della compagini bellunesi che nei cross recitano da sempre una parte da protagoniste.