La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » VIA COL VENTO

VIA COL VENTO

Limpida vittoria dell’Union Creazzo nella seconda prova del campionato provinciale CSI di atletica su pista, che mette la freccia e sulle ali del vento che a Valdagno spirava abbondantemente, stacca decisamente nella generale la Polisportiva Dueville che a 2 prove dalla fine del campionato si trova lontana di quasi 400 punti.

Sono ben 1708 i punti realizzati nella pista valdagnese dagli atleti guidati dal presidente Micheletto contro i 1472 del Dueville che si è dovuto anche guardare alle spalle visto che il Colli Berici con punti 1406 si è issato in terza posizione rispondendo alla Road Salf Altopadovana che nella gara di Dueville aveva raggiunto il bronzo proprio a spese degli atleti capitanati da Carlo Cocco.

Quattro le vittorie consecutiva fra campestri e gare su pista per i creatini che hanno messo in campo nuovamente la loro forza fatta di quantità, con quasi 90 atleti al via nelle rispettive gare e di qualità con ottime prestazioni individuali ed ancora tanti record societari caduti.

Giornata non particolarmente calda e discretamente ventosa con le gare ancora una volta partite in leggero ritardo che durante la mattinata è stato comunque in gran parte recuperato.

E già dalle prime battute la pista di Valdagno vede primeggiare gli atleti Union a partire dagli esordienti con un’accoppiata di lusso composta da Francesco De Cao, primo ed abituato alle posizioni di testa e Luca Ferrarin, secondo in una progressione di risultati partita già dalle ultime campestri che gli sta dando fiducia nei propri mezzi.

Quindi gli 800 metri con molti creatini in mostra a partire dalle junior femmine con la “prima” di Lucrezia Palma che si aggiudica in scioltezza la gara con il nuovo record sociale di 2’30”3; a seguire Chiara Donadello che si piazza terza nelle senior in 3’15”3 e Alessio De Rossi buon quarto in 2’18”7 al photofinish fra i maschi.

Ma è nella categoria amatori A sia maschi che femmine che l’Union Creazzo esprime il suo meglio con le solite sorelle Sara e Michela Zerbinati sempre prima e seconda in 2’36”8 e 3’03”4 fra le femmine e l’ennesima gara sociale al maschile con 8 atleti su 9 colorati di bianco e azzurro e Spiller Cristiano a primeggiare in 2’13”7 su Alex Mazzi in 2’16”3 e Simone Zarantonello in 2’20”2.

Bene Enrico Sartori negli amatori B quarto in 2’25”9 e quindi nei veterani a suon di record vince con un distacco abissale Francesco Palma con l’ottimo tempo di 2’18”0, risultato di livello nazionale seguito da un Giovanni Giacomazzi davvero in gamba che arriva al terzo posto in 2’41”8.

Nella velocità esordienti Nicole Capitanio mette la freccia ed a suon di record sociale ottiene il secondo posto nei 50 metri in 7”5 con Diletta De Cao ottima quinta in 7”8, ma è nelle categorie master che ancora una volta Creazzo fa la voce grossa con un imperioso Simone Zarantonello nei 100 metri amatori A capace di 11”4 nell’ennesima “quasi” gara sociale con ben 5 atleti Union su 6 ed accompagnato sul podio da Andrea Oliviero, terzo in 13”0 al photofinish con il nostro Andrea Peloso, quarto; sempre molto bene Enrico Sartori negli amatori B, terzo in 12”7 e quindi nei veterani altro record sociale che cade ad opera di Sergio Capozzi che in coppia con Francesco Palma sta riscrivendo la storia dei veterani di Creazzo e capace di un più che buono 13”2 che gli vale il secondo posto con ancora Giovanni Giacomazzi terzo e più che soddisfatto del suo 14”5 che rappresenta la sua migliore prestazione personale nonostante l’età che avanza: complimenti!

Nel salto in lungo fa la voce grossa ancora una volta Nicole Capitanio nelle esordienti con vittoria e record con metri 4,13 a cui fa eco una sorprendente Sara Alba, terza con metri 3,80 ed a completare la festa ed il trio delle meraviglie Diletta De Cao, sesta con metri 3,71.

Nel lungo ragazze Laura Sartori giunge al quinto posto con metri 3,86, mentre fra le senior una ottima Elisabetta Maran ritrova la verve dei tempi migliori e con metri 4,72 realizza il nuovo record sociale che le vale il secondo posto e la consapevolezza delle sue potenzialità.

Concludiamo la carrellata dei salti con la bella prestazione di Michele Sartori che ha evidentemente ereditato le caratteristiche del padre Enrico e negli allievi ottiene un ottimo secondo posto con la misura di metri 1,72.

Nel getto del peso da segnalare la prestazione dell’allenatore Nicola Cosaro che con un getto a metri 9,38 ottieme la quinta posizione, mentre nel vortex ragazze primeggia Francesca Pasini che con metri 32,84 ottiene un gradito secondo posto con Laura Sartori quarta con metri 29,62 e quindi il giavellotto con la notevole bordata di Annie Capitanio che non da meno della sorella Nicole ottiene la misura di metri 34,17, nuovo record sociale, lasciando le avversarie al palo e ben sotto i 30 metri; bene al femminile anche le amatori A con SaraZerbinati che vince anche nei lanci con metri 14,07 e bene anche Maria Cecchinato nelle amatori B, seconda con metri 13,67 accompagnata da Lara Vencato che nei lanci trova la sua dimensione agonistica e si piazza buona quarta con metri 11,83.

Ed ora una piccola pausa che servirà per preparare una intensissima fase con gare ogni settimana a partire dal 21 Maggio dove a Tezze sul Brenta si disputerà la prima prova regionale, impegnativo banco di prova per i creatini che dopo le belle affermazioni delle prime gare provinciali proveranno a scalare anche le graduatorie regionali in cui a livello di punteggi viene dato maggior valore alla qualità, ma dalle premesse le carte in regola per ben figurare sono pronte per essere giocate.