La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » A CESENATICO IL BIS DEL CSI 2° PARTE: UNION CREAZZO DI CORSA

A CESENATICO IL BIS DEL CSI 2° PARTE: UNION CREAZZO DI CORSA

 

Molti gli atleti Union che hanno partecipato all’evento nazionale grazie ai tanti posti a disposizione della squadra che nella stagione invernale ha portato una gran quantità di tesserati alle campestri, con il culmine raggiunto nella storica gara di Montecchio Precalcino; questo vantaggio ha permesso alla società di poter concorrere sia nella classifica giovanile che nella assoluta e quindi essere fra le poche rappresentative ad ottenere un posto nella classifica combinata finale. Come al solito la società ha deciso di premiare con la convocazione non solo gli atleti che si sono maggiormente distinti, ma anche alcuni che per costanza di presenza ed impegno hanno dimostrato il loro intrinseco valore; ma andiamo con ordine.

Categoria Ragazze; 4 atlete hanno affrontato le gare di Cesenatico con una concorrenza davvero di alta qualità con Elena Santorini, la migliore delle nostre al 69° posto, quindi Gaia Nicoletti 86°, Laura Sartori 96° e Francesca Pasini 133°.

Categoria Ragazzi; anche in questa categoria 4 atleti di Creazzo si sono cimentati con i 1200 metri del percorso con Elia Arpegaro a comandare la truppa con il suo 52° posto seguito da Andrea Campagnolo poco distante, 56°; quindi l’accoppiata Matteo Carlesso e Sanuele Vitale al 77° e 78° posto.

Categoria Cadette; la nostra punta di diamante delle categorie giovanili, Anita Francis, subisce un po’ la tensione della gara, e nonostante un’ottima partenza non riesce a sviluppare fino in fondo la sua falcata grintosa e si deve accontentare del 36° posto; con lei Rinaldi Giulia al 112° posto e Beatrice Castello al 149° posto.

Categoria Cadetti; anche in questo caso l’alto livello della gara è stato un fattore determinante per le posizioni dei nostri, aggiungendo a ciò anche un po’ di sfortuna per Alberto Verza, il migliore dei nostri, che durante la gara si è infortunato, ma ha concluso coraggiosamente la sua prova al 131° posto, con Boron Nicolò 108° e Leonardo Scotuzzi 138° nella gara più partecipata di giornata.

Categoria Allieve; ben 5 le nostre a confrontarsi con la concorreza con buoni risultati a partire dalla grintosa Leila Cattani che con un allungo finale da velocista si piazza buona 32°; dietro lei Chiara Munari ben si comporta con il 40° posto; quindi Caterina Urbani al 56° posto, Noemi Zurlo al 58° ed Alessia Grignolo al 66° posto.

Categoria Allievi; un solo partecipante alle gare, Luca Campagnolo che ha corso nelle retrovie; lui non certo mezzofondista, ma saltatore ha onorato il campo e si è piazzato 98°

Categoria Junior Maschile; Riccardo Toth e Federico Dal Fossà hanno messo in campo tutto il loro impegno in una gara molto tirata, ma soprattutto l’ultima di giornata e con il loro 42° e 46° posto possono stare contenti perché in queste gare, tra l’altro non molto partecipate hanno portato buoni punti alla classifica di società.

Categoria Senior Femminile; una sola atleta Union al via, Anna Peretti che durante la stagione si è sempre ben comportata. Per lei un buon 23° posto.

Categoria  Senior Maschile; nella gara più importante tra gli assoluti i nostri Alessio De Rossi e Filippo Tommasin si comportano bene e con il 35° e 61° posto possono essere soddisfatti.

Un discorso a parte meritano le categorie amatori e veterani in quanto i nostri atleti hanno ottenuto i migliori piazzamenti della giornata sportiva in gare davvero molto partecipate, in particolare quella degli amatori B, contribuendo in maniera determinante al buon piazzamento della società nella classifica, ma anche esempio di continuità sportiva che fa da sprone alle giovani generazioni. La trasversalità della proposta CSI ha anche questo merito infondendo nei ragazzi rispetto ed ammirazione nei confronti di questi esempi di sportività, nella speranza che in futuro qualche giovane sappia distinguersi a sua volta.

Categoria amatori A femminile; Sara Zerbinati tiene alto il suo titolo provinciale di corsa campestre, unico per Creazzo quest’anno e si piazza al 12° posto con la sorella Michela al 23°.

Categoria amatori A maschile; già si sapeve che Alex Mazzi avrebbe fatto l’impossibile per ben figurare ed una tattica aggressiva fin dai primi metri gli ha permesso di ottenere un più che meritato 15° posto; al contrario Cristiano Spiller, debilitato da un tremendo virus intestinale si è dovuto accontentare del 60° posto.

Categoria amatori B Maschile; davvero molto bene il Presidente Fabrizio Micheletto che giunto a Cesenatico con tutta la famiglia non si lascia sfuggire l’occasione di ben figurare ottenendo un più che meritato 8° posto accompagnato da Massimiliano Cattani che come al solito si piazza a metà classifica, in questo caso 73°.

Categoria Veterani; il miglior piazzamento di giornata di un atleta creatino giunge per merito di Francesco Palma che, da sempre avvezzo alle alte sfere delle classifiche non si fa certo intimorire e riesce a salire sul palco delle premiazioni con un 6° posto costruito con una gara d’attacco; bene anche Giovanni Giacomazzi che si piazza 47°.

Fatta la carrellata degli atleti non ci resta che analizzare le classifiche per società che vedono l’Atletica Union Creazzo al 44° posto nelle categorie giovanili, mentre nella classifica assoluta l’11° posto è più che mai soddisfacente e consente ai creatini di recitare ancora una volta una parte da protagonisti in campo nazionale.

Il 12° posto nella classifica combinata è l’ulteriore conferma che le alte sfere nazionali sono diventate per Creazzo un’abitudine che ci auguraimo continui nel tempo tenuto conto che sono solo 2 società vicentine, ovvero Dueville e Creazzo che riescono a competere con le società provenienti principalmente da comitati come Lecco, Belluno, Trento e Sondrio la cui principale caratteristica è quella di essere zone montuose e sappiamo bene quanto fiato hanno i “montanari”.

Chiudiamo con le staffette della domenica in cui nessun atleta di Creazzo è giunto sul podio, ma è stata data a tutti la possibilità di correre cercando anche di inserire in staffette di qualità alcuni atleti che hanno dimostrato buona condizione e grande impegno.

Su tutti la staffetta mista Colli Berici, Creazzo e La Piave 2000 con la nostra Anita Francis protagonista e capace con le altre compagne di un più che ottimo 6° posto.

Al maschile una strizzatina d’occhio alla staffetta tutta creatina composta da Cristiano Spiller, Massimiliano Cattani, Fabrizio Micheletto, Filippo Tommasin ed Alessio De Rossi che nella prima serie degli assoluti ha fatto sognare i propri tifosi ottenendo uno splendido 3° posto, ridimensionato poi dalla seconda e ben più performante serie, ma sognare è lecito!

Si chiude così l’ennesimo appuntamento nazionale che per il CSI è il numero 20, un importante traguardo che ci auguriamo sia seguito da tanti altri campionati in cui come abbiamo visto Creazzo non è presente così per caso, ma con la consapevolezza di aver recitato ancora una volta una parte da protagonista.

Un bravo a tutti gli atleti che hanno faticato, ma dall’esperienza nazionale sicuramente ricaveranno nuovi stimoli per poter coinvolgere anche i loro compagni di allenamento nella grande festa sportiva che è l’atletica leggera.