La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » CHIUSURA CON IL SOLE

CHIUSURA CON IL SOLE

Il campionato provinciale CSI di corsa campestre chiude i battenti e lo fa allo stesso modo di come li ha aperti: con il sole.

Sembra paradossale in una stagione in cui la pioggia ha dominato per svariato tempo affermare ciò, ma è la verità: la prima prova di Tezze sul Brenta e quest’ultima di Mossano si sono disputate sotto uno splendido sole che in particolare in quest’ultimo appuntamento ha dato la sensazione che la primavera abbia già preso il sopravvento sull’autunno prolungato che ci stiamo lasciando alle spalle.

Ma veniamo ai fatti partendo dal percorso che è risultato molto lineare con 4 lunghi rettilinei contigui ed una parte mista a circa 750 metri del percorso che contribuiva a spezzare leggermente il ritmo di gara; molti cuiffi d’erba tagliati di fresco impedivano, almeno nelle prime gare di vedere le asperità del terreno, cosa che ha causato più di qualche storta di cui hanno sofferto anche un paio di atleti Union, Alex Mazzi ed Anita Francis che hanno comunque portato a conclusione le rispettive prove, mentre le gare a conclusione di giornata hanno goduto di un terreno maggiormente battuto e quindi meno pericoloso per le caviglie; poche le chiazze fangose che erano ubicate principalmente presso le curve, ma niente di che se confrontato con alcuni percorsi che sono stati purtroppo funestati dalla pioggia. Buona l’organizzazione con premi in abbondanza che hanno fatto la felicità di chi di solito non viene premiato, soprattutto nelle categorie assolute, perché arriva al quarto o quinto posto.

Per la cronaca da segnalare l’ennesima affermazione del Dueville con 1218 punti su Creazzo a 988 e Valchiampo a 656 per una classifica generale che vede il Dueville campione d’inverno seguito ad una distanza enorme dalla compagine Union; gli oltre 1200 punti da recuperare sui campioni duevillesi non sono impresa facile.

Soddisfazioni però dalle singole gare che hanno visto in grande spolvero alcuni atleti che si sono presi delle belle soddisfazioni.

Partiamo dalle esordienti e da Annie Capitanio che ha concluso con l’ennesimo terzo posto le sue fatiche nelle esordienti dimostrando una grande continuità con una partecipazione costante e fruttuosa; nella categoria ragazze un vero trionfo per Creazzo con Leila Cattani capace di controllare la gara fin dal primo metro, lasciando sfogare le avversarie per poi annichilirle negli ultimi 250 metri con una ottima progressione; terzo posto per Alba Chiara Munari meritatamente conquistato con un grande finale di gara a spese di Anita Francis che è incappata in una storta che non le ha però impedito di portare a termine la sua fatica al quarto posto; buona settima anche Camilla Citarella a completare la festa Union di categoria. Festeggia anche Lucrezia Palma nelle cadette che ha sfruttato al meglio la tatticità della gara che è iniziata su binari lenti permettendole di compiere un prodigioso scatto finale, sua caratteristica peculiare, che non ha lasciato spazio a nessuna avversaria, con Lucrezia Gardini al sesto posto. Festa grande anche per Sean Rampazzo nei cadetti che va a cogliere finalmente il suo primo successo nella categoria. Nelle categorie successive registriamo il secondo posto di Chiara Donadello nel cross lungo junior, ma soprattutto la bella performance del gruppo degli amatori A con Edgardo Confessa che ha ritrovato a tutti gli effetti la sua forma fisica e vince in solitaria la gara seguito da Fabrizio Micheletto terzo ed Alex Mazzi quinto con anche lui l’acciacco alla caviglia dovuto alle asperità del terreno, tenendo conto anche del fatto che la gara del cross lungo amatori è stata la prima in ordine di svolgimento. Chiudiamo con il cross corto master che registra un altro grande successo Union con Francesco Palma vero dominatore fin dal primo metro e Massimiliano Cattani ad inseguire, ottimo secondo, per proseguire con Andrea Peloso che a denti serrati giunge quarto ed Anrico Sartori sesto.

Finale di mattinata con l’assegnazione delle maglie di campione provinciale di corsa campestre che per l’Union Creazzo ottiene 2 allori; il primo a Leila Cattani per le ragazze ed il secondo a Francesco Palma per il cross corto master.

Ed ora le riflessioni finali su una stagione invernale che potremmo definire la fotocopia della scorsa con il Dueville a fare da prima donna con costanza di risultati e di partecipazione, seguito dall’Union Creazzo che in quanto a risultati non si può lamentare, avendo nelle proprie punte una sicura fonte di punti con una nota di merito a tutti quei giovani e non che hanno sempre partecipato alle varie gare contribuendo con i propri risultati; certo è che la partecipazione intesa in senso generale lascia un po’ a desiderare, fatte salve le prime prove del campionato ed in questo frangente una riflessione va sicuramente fatta per cercare di portate più atleti possibile agli incontri sportivi che sono momento di festa e di confronto necessario per un cammino di crescita nei valori proposti dal CSI.

Fra qualche settimana l’appuntamento nazionale di Montecatini Terme il 4 e 5 aprile farà da giusto epilogo a questa stagione con una strizzata d’occhi all’imminente stagione estiva che ci auguriamo sia come sempre splendida.