La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » RINCORSA REGIONALE

RINCORSA REGIONALE

DSC_1411Che la conquista del campionato regionale veneto di atletica su pista CSI sia un obiettivo dichiarato dell’Union Creazzo non è cosa nuova; negli ultimi 2 anni la compagine creatina ha primeggiato in questa particolare competizione ed i numeri e mezzi per fare il ter ci sono tutti a partire dall’ottima partenza di Tezze sul Brenta dove solo il Colli Berici ha saputo fare meglio.

Ora a Belluno, con la seconda prova del campionato svoltasi il 12 Giugno, gli atleti Union hanno tirato fuori la grinta e con una bella prestazione collettiva hanno conquistato la vittoria con punti 183,75 sull’Athletic Club Firex di Belluno che ha fatto la sua apparizione da meteora sfruttando il fattore casalingo con 174,5 punti e buon terzo il Colli Berici con 150 punti che vede assottigliarsi il suo vantaggio nei confronti dell’Union Creazzo a soli 6 punti nella classifica combinata.

Non pervenuto il Dueville che evidentemente ha altri obiettivi e con il settimo posto a 115 punti e più di 100 punti da recuperare dalle capofila avrà vita durissima.

Giornata ideale quella di Belluno nonostante le nuvole che incombevano, ma non hanno mai dato origine a piogge, con il sole sempre presente ed una buona partecipazione, non a livello di Tezze sul Brenta, ma sufficiente per animare decisamente la giornata che è proseguita anche per parte del pomeriggio.

Partenza da Creazzo con pullman alle ore 6.45 per una quarantina di aleti Union che si sono ben distinti nelle varie gare; e cominciamo la carrellata con le gare in pista ed Alberto Verza che nei 60 ostacoli ragazzi ottiene il quinto posto in 10”5; poco altro dalla velocità se non nei 400 metri al femminile in cui brillano le nostre atlete a partire da Caterina Urbani che nelle allieve chiude quarta in 1’08”6, quindi Elisabetta Maran, terza nelle senior in 1’11”9, ma soprattutto la mai doma Sara Zerbinati che nelle amatori A ottiene il terzo posto con il nuovo record sociale di 1’09”8; sempre Sara è protagonista anche dei 1500 metri con la terza posizione ed il tempo di 5’15” che le vale ancora una volta il record sociale.

Nei 1500 allievi soddisfazioni per Federico Dal Fossà che vede premiata la sua costanza e con 4’46” mette in riga gli avversari.

Molto bene poi Giovanni Giacomazzi nei 5000 metri veterani, terzo in 21’42”, ma è nella marcia che brillano per bene i colori creatini a partire dalla splendida vittoria di Anita Francis nelle cadette che migliora il già suo record sociale con il tempo di 11’28”; le fanno compagnia sul podio Isabella Zampiva nelle ragazze, seconda in 13’14”3 ed Andrea Mietto nei ragazzi con 11’29”5 passando per Longaretti Mattia nei cadetti che arriva quarto in 13’11”7.

Bene Enrico Sartori nel giavellotto amatori A con il terzo posto con metri 27,74 e citazione d’obbligo per l’omnipresente Giulio Marchetto che nei lanci trova pane per i suoi denti e con metri 27,14 si piazza al sesto posto nei senior.

Buona prova per Davide Neffat nel disco allievi con un lancio a metri 22,6 che gli vale il bronzo e con lui fa festa di bronzo anche Nadia Gaspari nelle amatori B con metri 12,29.

Bene il salto in alto cadette con Chiara Munari capace del nuovo record sociale a metri 1,49 che le vale il secondo posto e le fa buona compagnia Denise Celsan che nel salto in alto trova la sua dimensione agonistica e con metri 1,43 conquista un bel bronzo; fra le più grandi bis d’argento per Nadia Gaspari nelle amatori B con metri 1,15 ed Elisabetta Maran nelle senior con metri 1,45.

Ultimi acuti arrivano dal salto in lungo con i terzi posti di Giovanni Giacomazzi e Marco Neffat nei veterani ed amatori B con rispettivamente metri 3,68 e 4,65, ma il botto arriva da Caterina Urbani nelle allieve che vince con metri 4,80 con Alessia Grignolo bravissima quarta con metri 4,39.

Ultimo appuntamento regionale a Ponzano Veneto con l’agguerrito squadrone Union Creazzo pronto a lanciare l’assalto alla prima posizione detenuta dal Colli Berici, davvero vicini.

 

 

 

Comments are closed.