La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » REGIONALE DI TEZZE SUL BRENTA: FINALMENTE I RISULTATI

REGIONALE DI TEZZE SUL BRENTA: FINALMENTE I RISULTATI

E’ stata una lunga attesa, ma finalmente i risultati della prima prova regionale di atletica CSI che si è svolta a Tezze sul Brenta lo scorso 22 Meggio sono finalmente arrivati con delle belle sorprese, in parte anticipate dal resoconto della gara di Creazzo.

Infatti il Colli Berici ha messo il suo primo sigillo regionale con una prova di forza davvero impressionante e grazie alle buone prestazioni dei propri giovani vince con ampio margine, considerati i punteggi che vengono assegnati, la classifica di giornata con 236 punti.

Al secondo posto a 197 punti i campioni uscenti, ovvero l’Union Creazzo che quindi non è stata a guardare ed è in piena corsa per la vittoria finale che ricordiamo viene assegnata in tre round, l’ultimo dei quali sarà il 3 Luglio.

Terza con 180 punti la RoadSalf Altopadovana che ormai ci ha abituati a posizioni di alta classifica nelle gare su pista, mentre il Dueville perde qualche colpo assestandosi al quinto posto con 158 punti, in una classifica complessiva che vede comunque la presenza di 9 società vicentine nei primi 10 posti con la sola padovana Atletica Brentella ad occupare l’ottava posizione, mentre le società bellunesi, fortissime in inverno si piazzano nella metà bassa della generale.

Molte poi le gare disputate e tantissimi gli iscritti tanto che gli orari sono stati modificati all’ultimo momento con le ultime gare che sono terminate dopo le 18.00 dal mattino alle 9.30 in una maratona che ha visto solo una breve pausa per il pranzo.

Tempo buono con condizioni ideali per gareggiare e lo si è visto anche nei risultati sportivi che in alcuni casi sono stati più che degni della finale nazionale.

Buone le prestazioni dei nostri con più di qualche record sociale caduto a riconferma dell’ottimo lavoro svolto dagli allenatori.

E cominciando dai giovanissimi subito le luci su Rebecca Ghezzo che nei 60 metri ragazze ottiene un ottimo quinto posto con il nuovo record sociale di 8”7 in una pista che forse grazie alle favorevoli condizioni meteorologiche è stata veloce per tutti; quarto posto e record anche per Chiara Munari negli 80 ostacoli cadette con il tempo di 13”7, in una gara in cui abbiamo anche assistito alla rovinosa caduta di Leila Cattani, partita come un missile, ma incocciando con il piede di ritorno il terzo ostacolo si è procurata una bella abrasione al ginocchio sinistro, cosa che non le ha impedito di concludere la gara a dimostrazione della tenacia dei nostri atleti.

Spettacolo anche nei 100 metri in cui negli amatori A Enrico Sartori in 12”7 conquista la seconda piazza con Andrea Oliviero quarto in 13”0, mentre scintille negli amatori B in una gara velocissima in cui la vittoria è andata a Massimiliano Cattani autore di un lanciato davvero buono corroborato dall’ottimo 12”2 che migliora il record sociale di Mauro Costa che ha lottato fino all’ultimo metro raggiungendo una notevole seconda posizione in 12”4 con ben 5 atleti sotto i 13”0 a dimostrazione dell’alta qualità della gara.

Buone cose anche dai 200 metri senior femminile con Elisabetta Maran quinta in 30”2 e Sara Zerbinati sesta nelle amatori A in 32”7, ed anche gli 800 metri riservano belle prestazioni per gli atleti creatini a partire dallo junior Nicola Bocconcello, quinto in 2’08”4 per continuare con un quintetto da favola targato Union negli amatori A capitanato da Raffaello Mortini secondo in 2’12”2 con Alex Mazzi terzo in 2’15”7, Andrea Peloso quarto in 2’16”7, Fabrizio Micheletto quinto in 2’18”2 ed Andrea Oliviero sesto in 2’23”2; negli amatori B Massimiliano Cattani e Francesco Palma, in una gara qualitativamente di ottimo livello si aggiudicano rispettivamente il terzo e quarto posto nei tempi di 2’11”8 e 2’13”8; chiude la carrellata Giovanni Giacomazzi che nei veterani si piazza quarto in 2’41”2.

Aumentando le distanze si passa ai 1000 metri ragazzi con un grande Alberto Verza capace della seconda piazza in 3’14”3 e quindi ai 3000 allieve con Lucrezia Palma vittoriosa con il nuovo record sociale di 11’38”0 che va a migliorare una annosa migliore prestazione, cosa che riesca anche a Cristina Mietto nelle junior che si piazza al secondo posto in 12’51”2; terzo posto e record sociale anche per Sara Zerbinati nelle amatori A con 11’09”4 che raffrontato con i tempi delle giovanissime la dice lunga sull’impegno e le capacità della nostra atleta.

Passando ai salti, stupefacente prova di Leila Cattani, che menomata dall’incidente sugli 80 ostacoli riesce comunque, balzellon balzelloni a saltare metri 4,55 che le vale la sesta posizione; bene anche i pari età maschi con 2 atleti oltre la barriera dei 5 metri e precisamente Michele Sartori, settimo con 5,13 e Luca Campagnolo nono con 5,05; chiudiamo con l’ottimo 5,25 di Enrico Sartori negli amatori A che gli vale il secondo posto; peccato per l’infortunio che gli ha fatto rinunciare all’ultimo salto.

Nei salti la famiglia Sartori dice ancora la sua con la “piccola” Laura che nell’alto ragazze arriva al sesto posto con metri 1,31; molto bene poi Caterina Urbani ed Alessia Grignolo nelle allieve terza e quinta con 1,40 ed 1,30.

Passiamo ai lanci con la solita Elisabetta Maran che da atleta versatile e peccato che nel CSI non ci sia il decathlon, si piazza terza nel peso senior con metri 6,56.

Chiudiamo con il botto, ovvero la bordata di Michele Sartori nel giavellotto cadetti a metri 36,09 che gli vale il secondo posto, ma soprattutto il record sociale; oltre i 30 metri e precisamente 30,95 il lancio di Sergio Capozzi negli amatori B con la sesta posizione.

Le staffette poi sono state la degna conclusione di una intensa giornata di gare; purtroppo di esse non abbiamo i risultati, ma contiamo a breve di poterli ottenere e quindi darne conto.

Nel frattempo godiamoci questa seconda piazza regionale in attesa della trasferta di Belluno del 12 Giugno in cui l’Union Creazzo schiererà una formazione più che agguerrita.