La Vostra Richiesta è stata correttamente inviata. Attendete conferma via mail

Inviate Richiesta Iscrizione - Inserire E-Mail

Chiudi
Home » Articoli Gare » SONO IL NUMERO 4

SONO IL NUMERO 4

Potrebbe essere un numero interessante da considerare il 4 perché, nelle campestri regionali di questa stagione è di fatto il numero con cui si è contraddistinta l’Atletica Union Creazzo.

Quarta dopo la prima prova di Rubano, la società creatina ha ottenuto un ennesimo quarto posto a Trissino nella seconda ed ultima prova del campionato regionale CSI di corsa campestre, svoltasi lo scorso 22 Dicembre, classificandosi così al quarto posto anche nella generale a 898 punti con davanti l’Astra Quero di Belluno a 1224, il Dueville a 1246 ed al primo posto la Castionese, sempre di Belluno con 1587 punti a conferma del dominio degli ultimi anni delle società di “montagna”.

Risultato questo che va considerato in maniera assolutamente positiva in quanto frutto di una buona partecipazione di atleti, in aumento rispetto allo scorso anno il che significa che siamo sulla strada giusta per guadagnare un po’ di terreno, soprattutto nelle restanti prove del campionato provinciale.

Al suo primo appuntamento con l’organizzazione di una campestre regionale l’Atletica Trissino ha messo in campo tutta la propria forza introducendo  qualche nuova idea, come una canna dell’acqua a disposizione di tutti gli atleti per pulire le scarpe chiodate vicina ad un piccolo lavabo altrettanto utile e, per la gioia di molti, un’area ristorazione in cui si potevano degustare addirittura le pizze fatte al momento.

Tutto il campo di gara si trovava all’interno di due ampi campi separati da un piccolo rio che divideva anche la zona di partenza/arrivo in cui sitrovavano anche i vari gazebo delle società partecipanti, cosa questa che non ha permesso al pubblico e tifosi di seguire appieno le gare se non nelle loro fasi iniziali e finali, dalla più ampia fascia in cui si sviluppava il resto del tracciato, con molte curve, alcune a gomito, altre molto ampie e quasi tutto in falso piano. Un piccolo ponte allestito ad hoc permetteva l’accesso fra le due aree.

E proprio la partenza e l’arrivo si possono considerare come i punti più critici del percorso con la partenza forse un po’ troppo corta visto l’incombere del ponticello solo dopo un centinaio di metri, considerate partenze con oltre 100 atleti e l’arrivo formato da una grande curva ed un corto rettilineo finale.

Il fango ha caratterizzato anche questa sessione di gare: abbondante in alcuni punti ha messo a dura prova la resistenza e l’attenzione degli atleti che hanno dovuto fare i conti con la scivolosità del percorso, soprattutto in prossimità delle curve a gomito, con più di qualche caduta di cui è stato vittima anche il nostro Enrico Sartori nella gara del cross corto master compromettendo un suo più che probabile podio.

Ed è proprio dal cross corto che partiamo con la carrellata dei risultati, che in questa occasione valeva solo per la classifica provinciale ed a cui non hanno partecipato molti atleti; il secondo posto di Andrea Peloso nei master rappresenta il miglior risultato in questa prova con il nostro atleta capace di tenere bene il ritmo fin dall’inizio della gara ottenendo il suo primo prestigioso traguardo.

Considerate come gare apripista, quelle del cross corto hanno poi ceduto spazio al campionato regionale vero e proprio con gli esordienti a dare il la.

Al femminile nelle esordienti abbiamo la conferma del buono stato di forma di Annie Capitanio che si piazza al nono posto e tra provinciale e regionale sta inanellando devvero buoni risultati.

Nelle ragazze si conferma lo squadrone che in ottica nazionale può fare devvero bene con Leila Cattani nona, Anita Francis decima, Camilla Citarella quattordicesima e Chiara Alba Munari sedicesima su ben 89 atlete iscritte.

Buono anche il quinto posto di Sean Rampazzo che prova a tenere il ritmo dei battistrada con una gara aggressiva, ma nel finale purtroppo paga dazio.

Cristina Mietto si classifica ottava nelle allieve mentre Rebecca Lonedo con l’enmnesimo primo posto nelle junior sta preparandosi alla perfezione per gli incombenti cross FIDAL di Gennaio, con Erika Carabelli Dal Passo che arriva ottava nella stessa gara.

Concludiamo col bel sesto posto di Fabrizio Micheletto negli amatori A ed anche in questo caso con una squadra che in ottica nazionale potrebbe avere qualcosa di dire con Alex Mazzi e Massimiliano Cattani a fare da comprimari.

Si chiude il 2013 con segnali positivi che ci auguriamo proseguano con le prossime campestri, la prima delle quali prevista a Ponte di Mossano il 19 Gennaio.

 Tutti i risultati del Cross di Trissino a questo link http://www.atleticaunioncreazzo.it/?page_id=845